Ronaldo e Quadrado (Ansa)
Ronaldo e Quadrado (Ansa)

Ferrara, 22 febbraio 2020 - Nel segno di Cristiano Ronaldo. Alla sua 1000esima gara in carriera, il portoghese va in gol per l'11esima partita consecutiva in serie A, eguagliando il primato di Batistuta e Quagliarella. La rete di CR7 spiana la strada alla Juventus, vittoriosa per 1-2 allo stadio Paolo Mazza di Ferrara. Decisiva anche la marcatura di Ramsey nel secondo tempo, mentre è inutile per la Spal quella di Petagna su rigore. Con questo successo la Vecchia Signora allunga momentaneamente in classifica su Lazio e Inter, impegnate domani rispettivamente contro Genoa e Sampdoria. 

Spal-Juventus 1-2, rivivi la diretta

Serie A, gli anticipi di oggi

TORNA CHIELLINI DAL 1' - La notizia di giornata è il ritorno dal primo minuto di Chiellini, che fa coppia con Rugani. Sarri ritrova Ronaldo, che assieme a Cuadrado e Dybala compone il tridente d'attacco. Dall'altra parte parte Petagna agisce da unica punta, supportato da Strefezza e Castro. Partenza aggressiva dei padroni di casa, che costringono gli avversari a diversi errori in fase di costruzione. La prima conclusione del match porta la firma di Petagna: nessun problema per Szczesny che blocca la sfera. Al 4' la Vecchia Signora passa con Ronaldo, ma CR7 è in fuorigioco e il gol viene annullato. Cresce la Juve, che al 9' ha una ghiotta chance con Cuadrado, il cui tiro al volo finisce la propria corsa in curva. 

LA SBLOCCA CR7 - Sempre il colombiano è protagonista sette giri di lancette più tardi, quando costringe la difesa della Spal a un salvataggio quasi miracoloso per evitare lo svantaggio. I ragazzi di mister Di Biagio comunque non restano a guardare e al 23' è bravo Szczesny a non farsi sorprendere dal potente tiro-cross di Missiroli. E' il palo interno invece a dire di no al 36' al sinistro di Dybala. La risposta dei locali sta nel siluro di Cionek, che termina di poco alto. Al 39' però ecco lo squillo vincente dei campioni d'Italia, che sbloccano il risultato con il solito Ronaldo, perfettamente servito da Cuadrado. E' l'ultima vera emozione di un primo tempo piacevole. 

BOTTA E RISPOSTA RAMSEY-PETAGNA - L'apertura si apre con il diagonale di Ronaldo che impegna severamente Berisha. Il portiere della Spal è super anche poco dopo nel respingere la conclusione a botta sicura di Cuadrado. Le occasioni adesso fioccano per la Vecchia Signora, che va a un passo dallo 0-2 con Ramsey, il cui destro finisce sul fondo di un niente. Poco male per il gallese, che al 60' non dà scampo a Berisha: Dybala premia l'inserimento dell'ex Arsenal, che con uno splendido tocco sotto timbra il raddoppio. Gara già chiusa? Nemmeno per sogno, perché al 68' l'arbitro Penna decreta rigore in favore della Spal per fallo di Rugani su Missiroli (segnalato dal Var). Dagli undici metri non sbaglia Petagna. Fallisce invece una ghiotta chance Ronaldo, che all'80' non riesce a trasformare in gol il cross di Cuadrado. Sfortunatissimo invece il portoghese all'85': la punizione è perfetta, ma si infrange sulla traversa. La Juve deve soffrire fino al 96', ma può esultare per una vittoria importante in ottica classifica e che rappresenta il miglior viatico possibile in vista della Champions League

La classifica di Serie A

Tabellino

Spal (4-3-3): Berisha; Cionek, Bonifazi, Zukanovic, Reca; Missiroli (35' st Tunjov); Valdifiori, Valoti (43' st Di Francesco); Strefezza, Petagna, Castro (15' st Fares). In panchina: Letika, Ngagne, Tomovic, Vicari, Felipe, Sala, Murgia, Dabo, Floccari. Allenatore: Di Biagio. 

Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo, Rugani, Chiellini (9' st De Ligt), Alex Sandro; Ramsey (28' st Rabiot), Bentancur, Matuidi (34' st Bernardeschi); Cuadrado, Dybala, Ronaldo. In panchina: Buffon, Pinsoglio, Coccolo, De Sciglio, Olivieri, Peeters, Wesley. Allenatore: Sarri. 

Arbitro: La Penna di Roma1. 

Reti: 39' pt Ronaldo, 15' st Ramsey, 25' st Petagna (rig). Note: serata serena, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Valoti, Zukanovic, Matuidi, Strefezza, Danilo, Cionek. Angoli: 3-4. Recupero: 1'; 6'.