Spagna Italia under 21 (Ansa)
Spagna Italia under 21 (Ansa)

Maribor (Slovenia), 27 marzo 2021 - Con il cuore e con i denti, l'Italia strappa lo 0-0 contro la Spagna nella seconda gara della fase finale degli Europei Under 21. Un risultato che permette agli Azzurrini di presentarsi all'ultimo match del girone, quello contro i padroni di casa della Slovenia in programma martedì, con la possibilità di giocarsi fino in fondo la qualificazione ai quarti di finale. La selezione del commissario tecnico Paolo Nicolato ha infatti gli stessi punti della Repubblica Ceca (due), che dovrà affrontare la Spagna (prima a quota quattro). Peccato che contro la Slovenia (ultima a quota un punto) mancheranno, oltre a Tonali, pure Scamacca e Rovella, entrambi espulsi nel finale del match contro le Furie Rosse. 

La cronaca

Formazione rimaneggiata per l'Italia, che deve rinunciare agli squalificati Tonali, Marchizza e Gabbia. Difesa inedita per Nicolato, che si affida al trio Lovato-Del Prato-Ranieri. Novità anche sugli esterni, dove vengono scelti Bellanova e Frabotta, e a centrocampo, con Pobega e Rovella titolari. Confermata invece la coppia d'attacco composta da Cutrone e Scamacca. Come nelle attese, è la Spagna a controllare il possesso. Spicca fin da subito la qualità nel palleggio delle Furie Rosse, così come la loro sterilità offensiva. La retroguardia nostrana fa buona guardia, tanto che l'unica occasione degna di nota collezionata dagli iberici nel primo tempo è la conclusione - alta di poco - di Miranda al 20'. Ben più pericolosi gli Azzurrini: prima Pobega manca il bersaglio grosso non di molto, poi al 29' è la deviazione di Fernandez sulla traversa a dire di "no" al bolide di Frattesi.

Nella ripresa la truppa di Nicolato ha qualche difficoltà in più nell'impedire agli avversari di schiacciarla. Eppure il leit motiv resta quello della prima frazione: la Spagna attacca, ma fatica a rendersi pericolosa dalle parti di Carnesecchi. Moncayola ci prova dal limite, ma il suo destro è largo. Più che lo spettacolo è il nervosismo a prendere il sopravvento con il passare dei minuti. Le energie calano e la mancanza di lucidità tradisce gli Azzurrini, che perdono nello stesso frangente Scamacca e Rovella, entrambi espulsi per doppia ammonizione. Stesso destino dall'altra parte per Mingueza. In nove contro dieci, l'Italia si arrocca ancor di più in difesa e all'86' è strepitoso Carnesecchi, autore di un doppio intervento prima su Pipa e poi su Puado. Il risultato non cambia: la speranza è ancora via per la nostra Nazionale Under 21.

La soddisfazione del ct

"Sono soddisfatto della prova dei ragazzi, ma non avevo dubbi. E' un risultato importante: mi è piaciuto soprattutto l'atteggiamento e l'amore nei confronti della maglia dimostrato dalla squadra. Ho visto la voglia di superarsi e di confrontarsi a testa alta con degli avversari di livello. Espulsioni? Mi è sembrata un po' esagerata come situazione", il commento a fine gara di Nicolato. 

Il tabellino

Spagna (4-3-3): Fernandez; Mingueza, Guillamon (46' Pipa), Cuenca, Miranda; Manu Garcia, Zubimendi (80' Fran Beltran), Villar (56' Moncayola); Puado, Ruiz, Cucurella. All. De La Fuente

Italia (3-5-2): Carnesecchi; Lovato, Del Prato, Ranieri; Bellanova, Frattesi, Rovella, Pobega, Frabotta; Scamacca, Cutrone (70' Raspadori). All. Nicolato

Note: ammoniti Guillamon (S), Frabotta (I), Pobega (I), Villar (S), Del Prato (I), Rovella (I), Zubimendi (S), Scamacca (I) - Espulsi Scamacca all'86' per doppia ammonizione, Rovella all'87' per doppia ammonizione e Mingueza (S) all'87' per rosso diretto. 

Leggi anche: Bulgaria-Italia, probabili formazioni e dove vederla