Napoli, 13 gennaio 2018 - Se il mercato del Napoli vive, in queste ore, sull'eventuale arrivo in azzurro di Simone Verdi, sirene dalla Spagna suonano in direzione di Maurizio Sarri. Proprio nel momento in cui Aurelio De Laurentiis sembra aver capito quanto sia pericolosa la clausola rescissoria contenuta nel contratto del tecnico, ecco che spunta una nuova pretendente del tecnico toscano: si tratta di quel Real Madrid ampiamente messo in difficoltà dai campani nel corso del doppio confronto di Champions League della scorsa stagione.

Simone Verdi rifiuta il Napoli. "Non prendo il treno, ma col sorriso"

Calciomercato gennaio 2018, tutte le trattative. Verdi dice no al Napoli

Verdi è tornato a Bologna. Attesa per la sua decisione

Calciomercato 2018 gennaio, le trattative. Inter scatenata

INCONTRO FIUME PER IL FUTURO - Le trame proposte dal Napoli nell'ultimo triennio non sono passate inosservate agli occhi di un amante del bel gioco come Florentino Perez, patron dei Merengue da sempre sostenitore della tesi secondo la quale vincere non basta, specialmente se nel frattempo viene a mancare lo spettacolo. La lezione l'hanno imparata vari grandi allenatori passati nella capitale spagnola - su tutti Ancelotti e Mourinho - e aspramente criticati da stampa e addetti ai lavori per quanto proposto in campo dai calciatori. Lezione che, invece, difficilmente riguarderebbe Sarri, la cui permanenza nel capoluogo campano è legata a quella ormai famigerata clausola rescissoria di 8 milioni che De Laurentiis vuole eliminare a tutti i costi. L'incontro di oltre 6 ore tenutosi tra i due pezzi grossi del Napoli in un ristorante di Figline Val d'Arno è la chiara dimostrazione di un matrimonio che il presidente azzurro vuole tutelare senza badare a spese: non si parla del conto del pranzo ma del raddoppio dello stipendio offerto a Sarri per impedire che il lasso temporale da febbraio a maggio - quello in cui l'addio può essere ratificato a fronte del pagamento degli 8 milioni della clausola - diventi un tormento anche per la squadra in ottica scudetto.

Mauro Icardi e Wanda Nara in vacanza alle Maldive (Instagram)

SI VA VERSO IL SI' - Squadra ancora ignara dell'eventuale imminente approdo di Simone Verdi direttamente da Bologna. Con il passare delle ore la cessione del fantasista pavese diventa l'ipotesi più accreditata, tant'è vero che spuntano indiscrezioni sulla data delle visite mediche a Castel Volturno, previste già per martedì se il trasferimento avverrà. Insomma, la torta è pronta ma manca ancora il festeggiato, che comunque già domani, quando la banda Donadoni tornerà al lavoro dopo la sosta invernale, potrebbe sciogliere le riserve o almeno fornire indizi su una scelta che sta indisponendo due piazze: indizi forniti dall'opera di scouting di Bigon, DS del Bologna che al momento sta sondando le piste del dopo Verdi, con Parigini e Orsolini in predicato di raccogliere eventualmente la pesante eredità del numero 9 rossoblù.

DEBORA_28141599_120327