14 apr 2022

Europa e Conference League, i risultati dei quarti

Sorpresa Barcellona, eliminato dall'Eintracht Francoforte. Bene la Roma, mentre l'Atalanta va fuori per mano dell'Atalanta

giusy anna maria d'alessio
Sport
Nicolò Zaniolo (Ansa)
Nicolò Zaniolo (Ansa)

 

Roma, 14 aprile 2022 - Fuori l'Atalanta, dentro la Roma: tra Europa e Conference League si dimezza il computo delle italiane rimaste in gioco nelle competizioni continentali. I nerazzurri vengono eliminati dal Lipsia, che in semifinale se la vedrà con i Rangers, mentre i giallorossi cancellano il tabù Bodo/Glimt e si regalano adesso il doppio confronto con il Leicester. La vera sorpresa di giornata è però l'eliminazione del Barcellona, che soccombe in casa per mano dell'Eintracht Francoforte, che in semifinale sfiderà il West Ham, che intanto si è scatenato a Lione.

Europa League

 

Atalanta-Lipsia 0-2 (18', 87' (r) Nkunku)

Finisce per mano di una doppietta di Nkunku l'avventura in Europa League di un'Atalanta che, probabilmente, il vero calcio alle proprie ambizioni di qualificazione lo aveva dato nella gara di andata, dove le chance sciupate dai nerazzurri erano state decisamente troppe. Il pass per la semifinale lo staccano i tedeschi, che adesso se la dovranno vedere con i Rangers.

Barcellona-Eintracht Francoforte 2-3 (91' Busquets, 101' Depay (r) - 4' (r), 67' Kostic, 36' Borré)

Che la missione fosse più complicata del previsto per il Barcellona lo si era capito già dopo il primo round, chiuso con un equilibratissimo 1-1. Al Camp Nou va ancora peggio per gli spagnoli, che vanno sotto addirittura di 3 (a segno due volte Kostic, di cui una su rigore e Borré) prima di cercare la rimonta disperata nel lunghissimo e tesissimo recupero (fuori per doppio giallo N'Dicka). La missione sembra riuscire quando prima Busquets e poi Depay dal dischetto sfiorano un pareggio che non si concretizzerà mai: in semifinale vola l'Eintracht, che dovrà vedersela con il West Ham.

Olympique Lione-West Ham 0-3 (38' Dawson, 44' Rice, 48' Bowen)

All'andata un tesissimo 1-1: al ritorno un perentorio 3-0 della squadra ospite, a segno con Dawson, Rice e Bowen. Un tris senza appello che elimina il Lione e manda in semifinale il West Ham, atteso adesso dal sorprendente Eintracht Francoforte.

Rangers-Sporting Braga 3-1 (2', 44' (r) Tavernier, 101' Roofe - 83' Carmo)

All'andata Ruiz ha consegnato il primo round al Braga, che a Glasgow va subito sotto per mano di Tavernier, a segno prima al 2' e poi, dal dischetto, al 44'. Poco prima, al 42', i portoghesi perdono per strada Tormena ma, nonostante l'uomo in meno, all'83' grazie al guizzo di Carmo allungano la gara fino ai supplementari. A decidere l'extra time e in generale la sfida è Roofe, che manda gli scozzesi in semifinale contro il Lipsia. Niente da fare invece per il Braga, che nel finale si innervosisce ulteriormente: a farne le spese è Medeiros, espulso nel giro di pochi secondi.

Conference League

 

Roma-Bodo/Glimt 4-0 (5' Abraham, 23', 29', 49' Zaniolo)

La sconfitta della gara di andata (con tanto di finale al vetriolo) e in generale la maledizione norvegese viene spazzata via dalla Roma dopo appena 5', quando Abraham pareggia il computo dei gol totali prima che cominci lo Zaniolo show: una tripletta che fa brillare sempre più forte la stella del classe '99, oltre a proiettare i giallorossi in semifinale, dove ovviamente il livello si alzerà parecchio. L'ostacolo da superare si chiama Leicester, ma intanto l'unica squadra italiana rimasta in Europa può godersi una serata di festa e bel calcio dopo i veleni dell'andata.

PSV Eindhoven-Leicester 1-2 (27' Zahavi - 77' Maddison, 88' Pereira)

Lo 0-0 della gara di andata aveva di fatto rimandato tutto al match di Eindhoven, che a partire dal 27' sogna in grande grazie a Zahavi, servito da Gotze. Poi nel finale del secondo tempo sale il cattedra il Leicester, che tra il 77' e l'88' si guadagna il biglietto per la semifinale, dove troverà la Roma: i mattatori della rimonta sono Maddison e Pereira.

PAOK-Olympique Marsiglia 0-1 (34' Payet)

Vittoria di misura all'andata e vittoria di misura al ritorno: così l'Olympique Marsiglia, dopo il 2-1 del primo round, si assicura l'accesso alla semifinale, dove dovrà sfidare il Feyenoord. La palma di migliore in campo va a Payet, che al 34' capitalizza al meglio l'assist di Guendouzi.

Slavia Praga-Feyenoord (14' Traoré - 2', 59' Dessers, 78' Sinisterra)

L'equilibrio dopo il pirotecnico 3-3 dell'andata si spezza già dopo 2', quando Dessers rompe gli indugi prima che al 14' Traoré ristabilisca subito la parità nel computo totale. Parità che vacilla al 59', quando segna ancora Dessers e poi si sbriciola definitivamente al 78' per mano di Sinisterra. Il cammino dei cechi, che chiudono in inferiorità numerica a causa del rosso sventolato a Kacharaba, si interrompe, mentre continua quello degli olandesi, che in semifinale se la vedranno con l'Olympique Marsiglia.

Champions League, Manchester City e Liverpool in semifinale
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?