Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
14 apr 2022

Europa League, Atalanta-Lipsia 0-2. Doppietta Nkunku, Dea eliminata

I bergamaschi escono sconfitti dal match di ritorno dei quarti di finale, deciso dai due gol dell'attaccante francese

14 apr 2022
gabriele sini
Sport
RB Leipzig's French midfielder Christopher Nkunku (C) celebrates after opening the scoring during the UEFA Europa League quarter-final, second-leg football match between Atalanta and RB Leipzig on April 14, 2022 at the Azzurri d'Italia stadium in Bergamo. (Photo by MIGUEL MEDINA / AFP)
Christopher Nkunku, attaccante del Lipsia (Ansa)
RB Leipzig's French midfielder Christopher Nkunku (C) celebrates after opening the scoring during the UEFA Europa League quarter-final, second-leg football match between Atalanta and RB Leipzig on April 14, 2022 at the Azzurri d'Italia stadium in Bergamo. (Photo by MIGUEL MEDINA / AFP)
Christopher Nkunku, attaccante del Lipsia (Ansa)

Bergamo, 14 aprile 2022 - L'Atalanta saluta l'Europa League. Il Lipsia ha eliminato la Dea al termine del match di ritorno dei quarti di finale, disputato al Gewiss Stadium di Bergamo. I tedeschi hanno espugnato il campo dei bergamaschi grazie alla doppietta di Nkunku, arrivata al 18' e all'87'. Gli orobici recriminano per un rigore non fischiato su fallo di mano di Dani Olmo, rivisto al Var dall'arbitro Lahoz, che ha deciso di non assegnare il penalty.

Primo tempo

Gasperini e Tedesco si schierano a specchio con il 3-4-1-2. L'Atalanta conferma De Roon in difesa, Koopmeiners come mediano e Boga, Malinovskyi e Zapata in attacco. Il Lipsia conferma i suoi migliori undici, compresi Dani Olmo, Nkunku e André Silva. La Dea ha una chance al 6' con Zappacosta, che calcia su assist di Malinovskyi e trova la risposta di Gulacsi. Il portiere ospite si esalta ancora sul tentativo a giro di Malinovskyi e al 18' i tedeschi sbloccano la partita. Laimer serve in mezzo Nkunku, lasciato troppo libero dalla retroguardia orobica; l'attaccante francese batte Musso e firma lo 0-1. I bergamaschi tornano all'assalto e il portiere si esalta ancora su Koopmeiners. Nel finale, invece, è Orban a salvare sulla linea la botta a colpo sicuro di Zapata.

Secondo tempo

Ad inizio ripresa c'è un episodio molto controverso, con Dani Olmo che respinge con il braccio la punizione ravvicinata di Malinovskyi. L'arbitro Lahoz controlla l'episodio al Var e decide di non assegnare il calcio di rigore. Poco dopo, Musso rischia di combinare una frittata lasciando scorrere un pallone in area, ma rimedia in qualche modo con un disturbo su Laimer che, a porta spalancata, non riesce a segnare. L'Atalanta attacca a spron battuto ma entra in difficoltà sugli strappi di Nkunku, che anche al 67' penetra in area dalla sinistra e calcia sul primo palo; decisivo Musso con la spalla. Il match viene messo in cassaforte dal Lipsia all'87': Musso atterra Nkunku in area, lo stesso francese si presenta dal dischetto e su rigore fredda l'estremo difensore.

Leggi anche: Montecarlo, Sinner vola ai quarti di finale

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?