Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
2 mag 2022

Inter, Perisc a quota 250: da marzo è decisivo

Il croato ha festeggiato le 250 presenze in nerazzurro, da marzo in avanti ha preso parte a sette gol dell'Inter. Altro record: Lautaro a quota 21 gol

2 mag 2022
manuel minguzzi
Sport
Ivan Perisic
Ivan Perisic
Ivan Perisic
Ivan Perisic

Milano, 2 maggio 2022 - Ivan Perisic è la marcia in più dell'Inter, soprattutto da marzo in avanti. Il laterale croato è ormai una freccia devastante nell'arco di Simone Inzaghi, che infatti prima di toglierlo o di farlo rifiatare ci pensa bene. Tra gol e assist Perisic entra sistematicamente nelle azioni da gol dell'Inter e da un paio di mesi a questa parte il suo rendimento è decisamente sopra le righe.

Perisic, il suo zampino in sette gol

Se si esclude la trasferta di Bologna, che comunque potrebbe risultare decisiva, l'Inter sta vivendo un buon momento di forma. Sono cinque vittorie nelle ultime sei partite di Serie A e ad aprile la squadra nerazzurra è quella che ha raccolto più punti, 15, due in più dell'Udinese a 13. Il tutto sospinto dalla classe, dalla corsa e dalla resistenza di Ivan Perisic. Sono 52 gol totali con la maglia dell'Inter raggiunti alla 250esima presenza e un inizio di primavera incredibile. Da marzo in avanti, Perisic ha preso parte a ben sette gol dell'Inter con due reti e cinque assist. Considerando anche quello di mercoledì al Dall'Ara, Perisic ha segnato in due partite consecutive di Serie A e non accadeva dall'aprile 2019 quando segnò a Frosinone e Roma. Non solo Perisic, perché questa è anche la stagione di Lautaro Martinez che ha raggiunto il suo record di gol stagionali. Con quello siglato a Udine, di testa dopo palo su rigore, a salvarlo il tocco di Silvestri, sono 21 le marcature dell'argentino in tutte le competizioni, eguagliato il suo primato personale nella stagione 2019/2020. Record eguagliato anche in Serie A con il diciassettesimo gol in campionato come l'anno scorso quando poi l'Inter vinse lo Scudetto. L'Inter riparte dal sacco di Udine e resta in scia al Milan, la squadra di Inzaghi tornerà in campo venerdì con l'Empoli, poi c'è la finale di Coppa Italia, mentre i rossoneri avranno la delicata trasferta di Verona.

Leggi anche - Pairetto e Nasca sospesi dopo il gol di Acerbi in fuorigioco

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?