12 feb 2022

Napoli-Inter 1-1, Dzeko risponde a Insigne

Il bosniaco pareggia i conti dopo il rigore trasformato dal capitano dei partenopei. Nerazzurri ancora a +1 ma a rischio sorpasso dal Milan

giusy anna maria d'alessio
Sport
L'esultanza degli azzurri (Ansa)
L'esultanza degli azzurri (Ansa)

Napoli, 12 febbraio 2022 - Con un gol per tempo Napoli e Inter si dividono la posta in palio e lasciano immatutata la situazione in classifica: nerazzurri ancora primi in solitaria (e con una partita in meno) e partenopei a -1 (potenzialmente -4). Il pareggio frutto del rigore trasformato da Insigne e dal guizzo di Dzeko all'alba della ripresa in sostanza accontenta maggiormente la capolista, che resiste alla furia della banda Spalletti, lanciatissima dalla tifoseria alla vigilia di quella che per molti era ritenuta una gara cruciale per riaprire la questione scudetto. In realtà nulla è precluso per nessuna contendente, ma sorridere oggi è il Milan che domani, in caso di successo sulla Sampdoria, può balzare al comando della classifica.

Primo tempo

 La gara comincia subito con ritmi infernali e con grandi capovolgimenti di fronte: in uno di questi Osimhen, servito da Di Lorenzo, calcia alle stelle da ottima posizione. Nell'occasione il nigeriano viene però contrastato in maniera irregolare da De Vrij: Doveri, dopo on field review, indica il dischetto, dal quale al 7' è implacabile Insigne. Il Napoli, sulle ali dell'entusiasmo, insiste e al 12' sfiora il raddoppio con Zielinski, la cui staffilata dal limite viene respinta dal palo alla destra di Handanovic. Quest'ultimo assiste poi ai tentativi a ripetizione con cui gli azzurri legittimano il vantaggio: a provarci sono Osimhen e soprattutto Insigne, che con un'acrobazia non va lontano dal bersaglio grosso. Passato lo spavento, l'Inter mette la testa fuori dal guscio e al 36' spaventa il Maradona con Dzeko, che incorna da fermo dal cuore dell'area: Ospina è attento e protegge l'1-0 del Napoli all'intervallo.

Secondo tempo

 Al 47' è proprio il bosniaco a firmare l'1-1 con una botta da distanza ravvicinata dopo che un suo colpo di testa su cross dalla destra di Lautaro Martinez aveva creato una carambola letta male da Di Lorenzo e Koulibaly. Al 55' i nerazzurri pasticciano in fase di costruzione e Osimhen prova ad approfittarne: Handanovic devia in corner. Il portiere ospite al 69' salva in uscita bassa su un affondo laterale di Elmas, che nel primo tempo era subentrato all'infortunato Politano. E' di fatto l'ultima emozione di una partita che si chiude con un pareggio che rischia di far felice il Milan, atteso domani dal match contro la Sampdoria.

Lazio-Bologna 3-0 nel segno di super Zaccagni

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?