Sabato 22 Giugno 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Calcio

Napoli, Rrahmani: "Stiamo andando alla grande, ma siamo ancora a metà strada"

Il kosovaro tra i protagonisti della cavalcata azzurra: "La difesa va bene anche grazie al lavoro del resto della squadra"

Amir Rrahmani (Ansa)

Amir Rrahmani (Ansa)

Napoli, 26 gennaio 2023 - I titoloni se li prende l'attacco, ma dietro i successi del Napoli dominatore del campionato c'è anche e soprattutto la difesa: per ribadire il concetto nella consueta chiacchierata settimanale ai microfoni di Radio Kiss Kiss si è presentato Amir Rrahmani.

A metà dell'opera

Il kosovaro, tanto per restare con i piedi per terra a dispetto di una classifica da sogno, ha aperto la sua intervista parlando delle poche sbavature di una squadra ormai quasi impeccabile. "Noi scendiamo sempre in campo per cercare la vittoria ma a volte le cose non vanno bene come vorremmo: anche noi abbiamo attraversato un momento difficile, ma lo abbiamo già superato". Un momento di cui pochi si sono accorti anche grazie agli inciampi delle inseguitrici. Una delle poche spie di quella fase complicata, coincisa con le sconfitte in amichevole e quella in casa dell'Inter oggi praticamente quasi indolore, fu la forma ancora carente di Rrahmani, reduce da un brutto infortunio. "Ho avuto un problema fastidioso, ma l'ho superato alla grande nonostante dietro ci fossero dei rischi: devo ringraziare anche il lavoro dello staff, dei dottori e dei fisioterapisti, che sono stati bravi". Archiviate le negatività, il difensore e il Napoli possono godersi una classifica da incorniciare al termine del girone di andata. "Il +12 di vantaggio è un segnale che stiamo andando bene, ma è ancora presto per festeggiare: siamo a metà strada e dobbiamo proseguire in questo modo per coronare un sogno a fine campionato".

Esame Roma

Dietro il dominio azzurro, come accennato, c'è una retroguardia che al momento è la migliore del torneo. "Il merito non è solo del nostro reparto, ma dell'intera squadra perché da noi tutti attaccano e tutti difendono. In generale - continua il kosovaro - avere una formazione offensiva aiuta noi dietro a lavorare meno". Al di là della filosofia imposta da Luciano Spalletti, a colpire è indubbiamente l'intesa con Kim. "E' un difensore molto forte: nonostante venga da un calcio diverso e parli un'altra lingua è stato molto bravo a capire subito i dettami del mister e oggi sta vivendo il suo momento più alto di forma". Per entrambi i centrali azzurri all'orizzonte c'è l'esame Roma. "Sarà una partita simile a quella contro la Salernitana, ma i giallorossi hanno ovviamente più qualità e tanti calciatori forti. Dalla nostra - conclude Rrahmani - avremo però uno stadio pieno che ci spingerà verso la ricerca della vittoria: sogniamo una serata simile a quella vissuta contro la Juventus".

Leggi anche - Inter, il PSG tenta Skriniar subito