Gennaro Gattuso (Ansa)
Gennaro Gattuso (Ansa)

Napoli, 28 ottobre 2020 - L'imminente sfida contro la Real Sociedad per cancellare la brutta prova contro l'AZ Alkmaar ma non solo: la conferenza della vigilia del match valido per la seconda giornata di Europa League è l'occasione per Gennaro Gattuso per dire la sua anche sul piccolo grande caso rinnovo che sta scoppiando in queste ore all'ombra del Vesuvio. Prima del tecnico calabrese a parlare davanti a microfoni e taccuini è stato Fabian Ruiz, che in questo inizio di stagione sta facendo i conti con una nuova posizione in campo.

Le parole di Fabian Ruiz

Decisivo per questa variante tattica è stato l'innesto di Tiémoué Bakayoko, accolto con entusiasmo dallo spagnolo, che tuttavia non chiude le porte a un futuro in una zona più avanzata del rettangolo verde. "Io mi sento bene e sicuramente avere accanto un giocatore più difensivo mi aiuta ulteriormente. Preferisco questa collocazione ma per me l'importante è esserci, non importa dove: accetto qualsiasi decisione del mister". Per conoscere meglio la Real Sociedad è Fabian a risultare utile a Gattuso: l'ex Betis presenta la squadra iberica facendo un paragone molto audace ma nello stesso tempo lusinghiero. "Amano giocare a calcio, proprio come noi: siamo formazioni dalla filosofia molto simile e per questo penso che sarà una partita molto difficile".

Le parole di Gattuso

Gattuso ascolta e prende nota: dopo l'inatteso tonfo contro l'AZ tornare con un buon risultato da San Sebastian è quasi un obbligo. "E' vero che domani si affronteranno due squadre con tanti punti in comune: inoltre loro hanno cattiveria e attualmente sono primi nella Liga. Sarà un impegno molto ostico per noi, specialmente dopo la sconfitta della scorsa settimana, quando non abbiamo giocato male ma siamo stati penalizzati da ritmi troppo bassi". Il tecnico calabrese analizza più nel dettaglio il ko contro gli olandesi. "Siamo rimasti un po' stupiti da come si sono presentati: di solito hanno una mentalità offensiva, mentre al San Paolo si sono chiusi al massimo. Anche contro il Benevento abbiamo sofferto all'inizio per lo stesso motivo: dobbiamo capire che adesso che abbiamo Osimhen i nostri avversari non ci concedono la profondità". Non solo l'Europa League: l'altro tema bollente in casa Napoli si chiama rinnovo. "L'ultima cosa che voglio è litigare con De Laurentiis, del quale tra l'altro ho apprezzato la visita ieri. Inoltre qui mi trovo benissimo, ma resto della mia opinione: l'idea della clausola non mi piace, ma sono sicuro che insieme al presidente troveremo una soluzione".

Leggi anche - Europa League, le probabili formazioni delle italiane