Muriqi cerca la sua consacrazione in Italia
Muriqi cerca la sua consacrazione in Italia

Roma, 13 aprile 2021 - Vedat Muriqi è stato il principale acquisto della Lazio nel calciomercato della scorsa estate con un investimento di 18,5 milioni che è stato decisamente importante da parte del ds tare. Tuttavia la sua stagione non è stata fin qui esattamente all'altezza delle aspettative per vari motivi, tanto che nelle 19 partite che ha disputato ha segnato solamente un gol. Igli Tare però crede fermamente in lui e tramite i media kosovari ha detto la sua riguardo Muriqi.

Le dichiarazioni di Tare

Il ds della Lazio ha fatto una panoramica sulla stagione del suo centravanti, puntando molto su ciò che ha impedito a Muriqi di fare la differenza già al primo anno in Italia. "Muriqi sta attraversando un periodo di transizione. Ha sentito, riconosciuto ed espresso quella grande differenza che c'è dal calcio turco al calcio italiano. Soprattutto per intensità, velocità e preparazione tattica" ha detto Tare

"Forse in questo primo anno, visti gli infortuni che ha avuto, sta pagando il mancato svolgimento della fase preparatoria e la presenza del virus Covid che lo hanno colpito negativamente. Queste due cose hanno reso un po' più difficile la sua integrità in squadra. Tuttavia gode del rispetto di tutta la squadra e dello staff tecnico" le parole del ds biancoceleste.

Prospettive future

Tare ha fatto il focus sulle sue potenzialità, riconoscendo che tutto lo staff lo reputa un calciatore che potrà fare le fortune della Lazio. L'obiettivo è quello di guadagnarsi nel finale di stagione la conferma per tentare di essere maggiormente titolare il prossimo anno: Muriqi al momento deve fare i conti con la concorrenza di Caicedo e Correa nel ruolo di spalla di Ciro Immobile, ma un finale di stagione con qualche realizzazione in più potrebbe gettare le basi per un'esplosione da rinviare alla prossima stagione.

Leggi anche - La Lazio recupera Lazzari e Correa