Samu Castillejo (ANSA)
Samu Castillejo (ANSA)

Milano, 24 novembre 2020 - Reduce dal convincente successo in campionato contro il Napoli, il Milan è pronto a rituffarsi nell’Europa League per affrontare giovedì alle 19 il Lille che all’andata sbancò San Siro con un netto 3-0. Complici le assenze di Ibrahimovic e Leao, contro i transalpini potrebbe esserci spazio per Samu Castillejo che oggi ha parlato ai microfoni di Milan TV: “Abbiamo preparato bene il match contro il Lille. Sappiamo che è una squadra molto forte e lo ha dimostrato vincendo a San Siro ma noi abbiamo grande voglia di vincere”. Sul momento personale: “Sto attraversando sicuramente un buon momento della mia carriera. I mesi scorsi non sono stati facili per via dei problemi fisici ma siamo in una famiglia, un gruppo unito. Gli arrivi di Pioli e Ibra ci hanno fatto capire che c’è bisogno di tutti e che serve correre l’uno per l’altro. Vogliamo fare grandi cose per il Milan”.

Pioli e gli obiettivi

Su Pioli Castillejo ha poi speso altre parole di grande stima: “Il Mister è un grande lavoratore e gli piace caricare i giocatori e questo ci fa tanto bene. Nonostante fosse difficile è riuscito a cambiare la mentalità del gruppo. Adesso tutti sappiamo quello che dobbiamo fare”. Elogi anche per Brahim Diaz: “Lo conosco da quando aveva dieci anni, è molto forte e ha una mentalità vincente. Viene dal Real e mi aspettavo tutto questo. Ha sempre segnato e fatto bene quando chiamato in causa, sono molto felice per lui”. Sugli obiettivi, infine, lo spagnolo preferisce non sbilanciarsi: “Come dice Pioli, se vogliamo continuare il bel percorso iniziato nella seconda metà della scorsa stagione dobbiamo pensare partita dopo partita. La partita successiva è sempre la più importante e questo deve essere l’approccio giusto per affrontare ogni gara. Vogliamo fare comunque un bel percorso anche quest’anno”.

Leggi anche - Messi, il City ci riprova: pronto un contratto da... 10 anni