Messi e Ronaldo
Messi e Ronaldo

Milano, 20 dicembre 2020 - Ronaldo chiama, Messi risponde, e viceversa. Come se fra questi due alieni del pallone mondiale esistesse una sorta di interconnessione. Nella serata in cui CR7 sigla la doppietta a Parma che lo porta a quota 33 gol in questo anno solare di Serie A (meglio di lui solo Nordahl con 36 e Felice Borel con 41) e soprattutto a quota 758 in carriera (scavalcato al secondo posto Pelé nella classifica dei migliori bomber di sempre), la Pulce firma contro il Valencia la 643esima rete con il Barcellona. Per l'argentino un traguardo storico, che riguarda da vicino ancora Pelé: raggiunto il brasiliano in vetta alla graduatoria dei migliori marcatori con un singolo club. 

La dedica di O'Rey

Come Messi è protagonista con indosso la maglia blaugrana, O'Rey lo è stato vestendo la casacca bianca del Santos. "Quando il tuo cuore trabocca d’amore, è difficile cambiare il tuo percorso. Come te, so cosa vuol dire amare indossare la stessa maglietta ogni giorno - la dedica di Pelé nei confronti del numero 10 del Barca - Come te, so che non c’è niente di meglio del posto in cui ci sentiamo a casa. Congratulazioni per il tuo record storico, Lionel. Ma soprattutto complimenti per la tua bellissima carriera al Barcellona. Storie come la nostra, di amare lo stesso club per così tanto tempo, purtroppo saranno sempre più rare nel calcio. Ti ammiro molto”.

CR7 meglio di Messi e Pelé

Nel frattempo (e nonostante il rigore fallito contro il Valencia) il tassametro corre per Messi, salito a 25 reti in questo 2020. Ronaldo da questo punto lo batte e non di poco: sono infatti 41 le marcature in 38 presenze del fenomeno lusitano, che dopo il penalty sbagliato contro l'Atalanta si è subito riscattato alla sua maniera, timbrando la sesta doppietta stagionale (l'11esima in tutto l'anno solare, con anche una tripletta). Numeri da capogiro per l'ex Real Madrid, che ieri sera si è messo alle spalle Pelé nella classifica dei cannonieri più prolifici di sempre: 758 i gol dell'attaccante della Juventus, uno in più del brasiliano. E adesso nel mirino c'è Josef Bican, primatista con la bellezza di 805 centri. 

Leggi anche: Basti Fifa Awards 2020, Lewandowski batte Messi e Ronaldo