Vincenzo Grifo, contro il Liechtenstein in campo dall'inizio (Alive)
Vincenzo Grifo, contro il Liechtenstein in campo dall'inizio (Alive)

Vaduz, 15 ottobre 2019 - L'Italia di Roberto Mancini, qualificata con tre turni di anticipo a Euro 2020, stasera alle 20.45 sarà impegnata contro il Liechtenstein, al Rheinpark Stadion di Vaduz. La Nazionale, dopo aver sconfitto sabato anche la Grecia, ha collezionato 7 vittorie su 7, e in Europa segna solo meno del Belgio (28 gol contro i nostri 20). 

Qualificazione in tasca e, in virtù della supposta superiorità degli azzurri contro ultima in classifica nel girone J, il ct si appresta a cambiare diversi elementi della formazione titolare. Quindi via agli esperimenti, fermo restando che al Mancio vincere farebbe piacere: servirà comunque al ranking azzurro, darà ulteriori certezze sulla rosa in vista degli europei, e non ultima la possibilità di puntare al record di Vittorio Pozzo, che ne inanellò nove di fila (Pozzo vinse le 9 partite di fila tra il '38 e il '39. Al Mancio ne manca una: ha all'attivo sette successi nelle qualificazioni, più l'amichevole contro gli Stati Uniti). La novità più evidente è Vincenzo Grifo, calciatore in forza al Friburgo, che affiancherà Belotti e Bernardeschi in attacco.

I padroni di casa, capitanati da Michele Polverino, di chiare origini italiane, comunque non ci stanno a ricoprire il ruolo di formazione cuscinetto del gruppo, come hanno dimostrato nel pareggio in rimonta contro l'Armenia, grazie alla rete di Yanik Frick, figlio di quel Mario, bomber con un passato anche sui campi italiani.

La sfida in tv stasera sarà trasmessa in diretta su Rai Uno dalle 20.45. Streaming su Rai Play.

MANCINI: CAMBIO, MA NON TUTTI - In conferenza stampa Roberto Mancini ieri ha confermato il turn over in programma, ma l'Italia non cambierà tutti gli undici visti contro la Grecia: "Penso di cambiare molti giocatori. Chi gioca? Sirigu, Belotti, Zaniolo, Izzo o Di Lorenzo, Romagnoli dipende da come sta, uno tra Grifo ed El Shaarawy, più Biraghi. Ma non vorrei cambiarli tutti: si danno cose per scontate, ma squadre blasonate in Coppa sono state eliminate da formazioni di C. Cambiare tutti può creare dei problemi". Quindi l'allenatore azzurro ha ricordato: "L'obiettivo principale è arrivare primi nel girone ed essere testa di serie all'Europeo". 

Il Mancio ha scherzato alla domanda sul record vicino: "Io come pozzo? Mi manca una partita vinta e due mondiali. Pozzo è un mito, due mondiali e un'olimpiade, inutile parlare di niente". 

Riguardo agli impegni dei calciatori con i club, il ct ha proposto: "Capisco che chiedere uno stage non cambierebbe molto a noi. Se potessimo cambiare qualcosa sarebbe quella di finire il campionato prima ma per fare riposare un po' i giocatori, non per averli prima".

 
Formazioni ufficiali

Liechtenstein (4-5-1): B. Buchel; Rechsteiner, Kaufmann, Hofer, Göppel; M Buchel; Yildiz, Polverino, Hasler, Salanovic; Gubser. Allenatore: Kolviosson. 

Italia (4-3-3): Sirigu; Di Lorenzo, Bonucci, Romagnoli, Biraghi; Zaniolo, Cristante, Verratti; Bernardeschi, Belotti, Grifo. Allenatore: Mancini. 

Arbitro: Treimanis (Lettonia).