Alexis Sanchez
Alexis Sanchez

Milano, 18 dicembre 2020 – Dopo cinque vittorie in fila, l’Inter è diventata la prima rivale del Milan in ottica Scudetto, di fatto una Milano di nuovo sugli scudi. Ma Antonio Conte non vuole fermarsi e da qui alla sosta di Natale mancano due partite che per l’Inter potrebbero anche voler dire sorpasso. Alle viste le sfide con Spezia in casa e Verona fuori, due partite da non fallire. Resta però qualche problema di infortuni e acciaccati che probabilmente indurrà il tecnico a cambiare qualche scelta.

Sanchez fuori fino a gennaio

Il primo problema riguarda l’attacco, Pinamonti è fuori da circa un mese e nelle ultime ore si è aggiunta l’assenza di Alexis Sanchez che probabilmente rientrerà solo dopo la sosta natalizia. Il problema muscolare accusato a Cagliari, dove fu tra i migliori e terminò con le mani sull’inguine e l’Inter a resistere in dieci, lo dovrebbe tenere fuori nelle prossime due partite, permettendo un recupero meno assillante e più sereno a gennaio, quando il 3 l’Inter sarà di scena a Crotone. Probabile, dunque, che Conte chiederà un ulteriore sforzo a Lautaro Martinez e Romelu Lukaku.

Vidal e Brozovic

 

La buona notizia per il tecnico nerazzurro è invece il rientro imminente di Arturo Vidal dopo il risentimento accusato qualche settimana fa. Il cileno dovrebbe esserci già con lo Spezia per allungare le rotazioni di centrocampo che vedono in dubbio anche Marcelo Brozovic, reduce da una contusione al piede. Ecco allora che con Vidal potrebbe giocare Christian Eriksen, ad una delle sue ultime occasioni prima di una separazione che appare annunciata. Da valutare invece le scelte difensive, Conte, per riprendere quota in campionato e blindare la difesa, si è appoggiato al terzetto Skriniar-Bastoni-De Vrij, ma con altre due partite in tre giorni, almeno contro lo Spezia, farà riposare qualcuno. Gli indiziati sono De Vrij e Bastoni, con Kolarov e Ranocchia pronti a tornare in campo.

Leggi anche - Serie A, risultati e classifica