Christian Eriksen
Christian Eriksen

Milano, 13 novembre 2020 - Parla molto spesso in patria Christian Eriksen e i media danesi, come è normale che sia, gli chiedono conto del poco minutaggio ottenuto all'Inter. Ogni volta Eriksen ripete ciò che ogni giocatore direbbe: vorrei giocare di più ma il mister è di pensiero diverso. Non sono bordate quelle del danese, solamente amare constatazioni del fatto che all'Inter non è mai stato protagonista.

Conte e i tifosi

Nella precedente pausa nazionale Eriksen disse che non avrebbe voluto fare un inverno in panchina, pensiero ripetuto anche ora nel ritiro danese in una intervista a Tv 2. Eriksen vuole giocare, ha fatto una scelta di vita e lavorativa per trovare nuovi stimoli in nerazzurro: per ora non è andata così. "Non sto vivendo quello che avevo sognato - ha ammesso - Tutti i calciatori vogliono giocare il più possibile ma decide l'allenatore. La maggior parte dei tifosi mi vorrebbe vedere, Conte ha però una idea diversa". Detta così sembrerebbe un siluro diretto al tecnico, ma in realtà Eriksen ha aggiunto altro: "Rispetto le idee dell'allenatore, in questo momento le cose non stanno andando bene all'Inter ma in passato sono arrivate tante vittorie senza che io giocassi, per cui rispetto pienamente il fatto di non giocare quando la squadra vince".

 

Mercato di gennaio

Ma all'orizzonte si staglia il mercato di gennaio, ed Eriksen potrebbe essere uno dei sacrificati per fare cassa e reinvestire in entrata. Il danese, però, dice altro: "Per ora voglio concentrarmi sul calcio giocato - ha specificato - Vedremo se accadrà qualcosa o meno, dovrò decidere con il club, per ora non ho sentito nulla e per quanto ne so resterò all'Inter anche dopo l'inverno". Eriksen è seguito dalla sua ex squadra, il Tottenham, ma anche da Bayern, Dortmund e Manchester United. Se all'Inter arrivasse una offerta utile a rientrare dell'esborso fatto a gennaio potrebbe prendere in seria considerazione una cessione, magari per investire sul mercato in entrata per fornire a Conte le pedine necessarie ad aumentare ancora la qualità della rosa. 

Leggi anche - Europei, i risultati degli spareggi