Edinson Cavani
Edinson Cavani

Milano, 20 maggio 2020 – L’Inter si guarda attorno a caccia della punta che dovrebbe affiancare Romelu Lukaku, con l’incognita della permanenza di Lautaro Martinez. Antonio Conte vuole tre attaccanti titolari, tre top nel reparto avanzato per poter competere su tutti i fronti. La prima idea sembrava essere quella Dries Mertens, ma il belga alla fine ha accettato il rinnovo di contratto con il Napoli, così Beppe Marotta si guarda attorno e riallaccia i rapporti on Edinson Cavani.

Si prospettano movimenti importanti in casa Inter, soprattutto in attacco. Difficile la permanenza di Alexis Sanchez, in questo caso Esposito potrebbe salire nelle gerarchie, mentre indipendentemente dalla permanenza o meno di Lautaro Martinez arriverà una punta. Diventeranno due se l’argentino andrà a Barcellona. Antonio Conte vuole un giocatore in grado di fare la differenza, capace sia di segnare che di dare una mano alla squadra. Il prescelto sembrava essere Dries Mertens, ma alla fine il belga rinnoverà il contratto con il Napoli.

Nella lista di Marotta c’era però da tempo un altro nome, decisamente più costoso ma comunque possibile a parametro zero: si parla di Edinson Cavani, in scadenza di contratto con il Paris Saint Germain e, chissà, desideroso di tornare in Italia. L’Inter lo voleva anche dieci anni fa, ma la spuntò il Napoli, e ora il cerchio si potrebbe chiudere. Di sicuro, a livello economico sarebbe un investimento ingente e da incastrare gerarchicamente. L’ingaggio attuale di Cavani sfiora i 12 milioni di euro, fuori parametri per l’Inter che però potrebbe proporre di spalmare l’ingaggio su più stagioni. Molto dipenderà dalla volontà del giocatore. Poi, come detto, le gerarchie.

Se resterà Lautaro Martinez è difficile pensare che Cavani possa arrivare e accomodarsi in panchina, per questo non è escluso il fatto che il ‘matador’ possa diventare un nome nuovo anche come sostituto di Lautaro al posto del tedesco Timo Werner, corteggiatissimo dal Liverpool. Insomma, un ingaggio da top player non può stazionare in panchina ed è per questo che la pista Edinson Cavani potrebbe riprendere vigore se davvero Lautaro andasse al Barcellona. Anzi, incassando una cospicua somma dalla cessione del toro argentino ci sarebbe ampio margine di manovra per soddisfare le richieste economiche del matador.