9 mag 2022

Inter, si riapre la pista Bremer: Pinamonti pedina di scambio?

Marotta non ha mollato il difensore del Torino, ci proverà con Dimarco e Pinamonti per scalare il prezzo. Via agli esuberi, in diversi potrebbero cambiare aria

manuel minguzzi
Sport
Gleison Bremer
Gleison Bremer

Milano, 9 maggio 2022 - Il Milan ha risposto all'Inter vincendo a Verona, a due giornate dal termine i rossoneri sono ad un passo dallo Scudetto con due punti di vantaggio e lo scontro diretto a favore. Missione sempre più difficile per i nerazzurri che però hanno mercoledì l'appuntamento con un altro possibile trofeo, la Coppa Italia. Di fronte la Juventus di Allegri. Ma la dirigenza lavora al futuro, per una Inter sempre più forte e strutturata.

Serie A: il posticipo Fiorentina-Roma

Si riapre Bremer

Detto nei giorni scorsi la necessità di reperire sul mercato un vice Brozovic, piace Asllani dell'Empoli, Marotta e Ausilio guardano anche agli altri reparti. C'è da rinforzare la difesa e in avanti si seguirà fino in fondo la pista Dybala, da riaprire definitivamente dopo la finale di Coppa Italia. Nelle ultime ore in casa Inter si proverà a riaccendere una pista che sembrava sopita, anche a causa dell'inserimento di club esteri dotati di maggiori risorse economiche da investire sul mercato. Gleison Bremer è ancora un obiettivo nerazzurro e Beppe Marotta ci proverà fino in fondo, pur con una spietata concorrenza dalla Premier League. Cairo non fa sconti, l'Inter vorrebbe tentare con 30 milioni di euro e magari l'inserimento di Pinamonti o Dimarco come contropartite tecniche, giocatori entrambi graditi a Ivan Juric. Non sarà facile, ma il club può sbloccare risorse in entrata con qualche esubero, Ranocchia, Vidal, Kolarov libereranno spazio salariale, Gagliardini e Pinamonti possibili plusvalenze da reinvestire. Fondamentale il taglio degli ingaggi pesanti, occhio anche a Sanchez e Vecino, altre risorse da dirottare su Dybala per cui Marotta arriverà ad offrire 7 milioni l'anno più bonus. Il gradimento dell'argentino c'è, eccome, anche se le smentite servono per tenere tutti concentrati sulla Coppa Italia, unico obiettivo disponibile per la Juventus. Una volta passato mercoledì e la volata Scudetto, Marotta andrà all'assalto consapevole che la Joya aspetta una chiamata. In ottica finale di Coppa Italia, Simone Inzaghi spera di Alessandro Bastoni nel terzetto difensivo, ma Dimarco è pronto a sostituirlo, mentre le altre scelte dovrebbero essere quelle standard senza sorprese.

Leggi anche - Salernitana-Cagliari 1-1, Altare pareggia al 99'

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?