Morata e Dybala
Morata e Dybala

Torino, 22 marzo 2021 - Ieri, quando il Benevento si arroccava in difesa per mantenere lo 0-1, Paulo Dybala avrebbe tanto voluto essere in campo con i compagni per provare a ribaltare una gara stregata per la Juventus. E invece il numero 10 della Vecchia Signora ha dovuto assistere dagli spalti a uno dei punti più bassi della storia recente dei bianconeri, sconfitti in casa dalla neopromossa formazione giallorossa. Un tracollo pesante, specie per chi ha questa società nel cuore come l'argentino, che nel day after non è rimasto in silenzio, ma ha dato voce alla propria delusione attraverso i social. Delusione per il momento attraversato dalla squadra e per quel senso di impotenza che ormai va avanti da oltre due mesi. Da quando cioè l'ex Palermo si è infortunato contro il Sassuolo. 

"Che sofferenza"

"Nulla mi avrebbe reso più felice che poter aiutare la squadra in questi mesi...La sofferenza è uguale o anche maggiore quando non puoi essere in campo con i tuoi compagni - scrive Dybala su Instagram - Ci sono ancora due mesi per continuare a combattere e ora più che mai dobbiamo essere uniti. Continuo ad allenarmi e non vedo l’ora di tornare insieme ai miei compagni dopo la sosta". In effetti, il rientro della Joya sembra davvero prossimo: se non sarà il 3 aprile, in occasione del derby con il Torino, sarà nel recupero della gara con il Napoli o al massimo nella partita con il Genoa. Quel che è certo è che Andrea Pirlo ha un gran bisogno della sua fantasia là davanti. 

Futuro tutto da scrivere 

Con lo scudetto ormai andato, la Juventus deve comunque pensare a salvare il salvabile: l'accesso alla prossima Champions League e il successo in finale di Coppa Italia. Due obiettivi che la presenza della Joya sicuramente renderà maggiormente alla portata. Poi a fine stagione andranno fatti dei ragionamenti, visto che il contratto del giocatore scade il 30 giugno 2022. Le parti sono in contatto, ma è un anno che si discute di queste vicenda e più passano i giorni, più si ha la sensazione che il futuro potrebbe riservare delle sorprese. Nessuna pista va esclusa, anche quella di un addio di Dybala al club piemontese dopo sei anni. 

Leggi anche: Napoli implacabile negli scontri diretti