Kylian Mbappé (Ansa)
Kylian Mbappé (Ansa)

Monaco di Baviera (Germania), 7 aprile 2021 - Il Bayern Monaco ospita all'Allianz Arena il Paris Saint-Germain per l'andata dei quarti di finale di UEFA Champions League. Sotto un'intensa e atipica nevicata primaverile, Mbappé sblocca subito il match al 3'. Marquinhos raddoppia al 28', prima che Choupo-Moting riapra la gara al 37' con il colpo di testa del momentaneo 1-2. Nella ripresa Muller pareggia al 60', ma per i bavaresi è solo un'illusione: Mbappé sale nuovamente in cattedra e firma la propria doppietta personale al minuto 68. La partita si chiude sul 3-2 per i francesi, che si giocheranno l'accesso alle semifinali in casa al Parco dei Principi.

Primo tempo

Flick e Pochettino scelgono entrambi il 4-2-3-1 come modulo di partenza. Il Bayern affida il proprio reparto offensivo ai guizzi di Sané, Muller, Coman e Choupo-Moting, mentre il Paris schiera la fantasia di Draxler, Neymar, Di Maria e Mbappé. Pronti-via ed è subito una valanga di emozioni. Choupo-Moting colpisce una traversa sugli sviluppi di un calcio d'angolo, ma nell'azione successiva Neymar e Mbappé spaccano in due la difesa bavarese; il francese scarica un destro potente dall'interno dell'area, Neuer è imperfetto nell'intervento e il pallone si infila tra le sue gambe per lo 0-1 degli ospiti al 3'. I tedeschi reagiscono rabbiosamente e aumentano la pressione. Al 18' Goretzka ha una chance clamorosa su un traversone proveniente da calcio piazzato, ma trova l'opposizione superba di Keylor Navas con i piedi. Poco dopo il portiere costaricano si ripete, stavolta in tuffo a due mani, su una conclusione potente e angolata di Pavard. Il dominio territoriale dei padroni di casa conta però poco quando Neymar decide di accendere la luce. Il brasiliano sfrutta una dormita della difesa del Bayern per servire con un lancio millimetrico Marquinhos, che controlla in area e batte il portiere. 2-0 per i parigini al 28'. Choupo-Moting rimette in corsa la sua squadra con una grande incornata su assist di Pavard al minuto 37'.

Secondo tempo

La difesa del Bayern Monaco continua ad avere delle amnesie anche ad inizio ripresa. Al 51' prima Neuer e poi Davies sulla linea devono fermare gli assalti di Mbappé e Neymar, che ogni volta che si affacciano all'area avversaria fanno malissimo ai bavaresi. Sul ribaltamento di fronte Alaba ci prova dai sedici metri, trovando l'opposizione del portiere parigino. I tedeschi pareggiano al minuto 60: Muller si inserisce alla perfezione su un cross da calcio piazzato di Kimmich e di testa batte Navas per il 2-2. Il Paris soffre dietro, cerca di restare compatto e poi colpisce in contropiede. A segnare il 2-3 è il solito, inarrestabile, Kylian Mbappé: ripartenza fulminea, il francese ubriaca Boateng e infila Neuer con una rasoiata sul primo palo al 68'. Gli uomini di Flick si riversano in avanti in un finale infuocato. Alaba va a millimetri dal pari in quello che si potrebbe definire un rigore in movimento e grazia il PSG. La trincea di Pochettino regge fino al 90', quando l'arbitro decreta la fine delle ostilità sul punteggio finale di 2-3. 

Leggi anche: Inter-Sassuolo 2-1, nerazzurri ad un passo dallo scudetto