Atalanta-Ajax, il primo gol segnato da Duvan Zapata (Ansa)
Atalanta-Ajax, il primo gol segnato da Duvan Zapata (Ansa)

Bergamo, 27 ottobre 2020 - L'Atalanta, reduce da due sconfitte in campionato e dalla vittoria contro il Midtyjlland della settimana scorsa, ospita l'Ajax per la seconda giornata del girone D di Champions League. Tadic sblocca la gara su rigore dubbio alla mezz'ora, poi gli olandesi raddoppiano con Traorè al 38'. La Dea nel secondo tempo cambia atteggiamento e Duvan Zapata si scatena. Il colombiano segna al 54' e al 60', pareggiando i conti prima su assist di Gomez e poi su quello di Pasalic. I bergamaschi riescono a strappare un punto da un match molto combattuto e senza esclusione di colpi, passando al secondo posto del girone a quota 4 punti. Rimane in testa il Liverpool a punteggio pieno.

Primo tempo

Gasperini schiera il suo undici migliore, con Ilicic e Gomez alle spalle di Zapata. Ten Hag schiera un 4-3-3 molto offensivo, con Tadic a metà campo ed Antony, Neres e Traorè in avanti. Ritmi subito altissimi, la Dea cerca sbocchi sulle fasce e l'Ajax punta sulla velocità dei suoi attaccanti. Gli olandesi si fanno vedere nei primi dieci minuti con Tadic e Mazraoui dalla distanza, palla fuori dallo specchio in entrambi i casi. Al quarto d'ora l'Atalanta crea tre occasioni da gol nell'arco di sessanta secondi. Il Papu Gomez calcia da fuori troppo debolmente, poi Ilicic si divora un rigore in movimento sparando in curva e infine Zapata calcia troppo largo mentre, a contrasto con un difensore, tentava di involarsi verso la porta di Onana. Il match procede in maniera molto equilibrata. E' nuovamente Tadic a scaldare i guanti di Sportiello al 26', ma la sua conclusione risulta semplice da neutralizzare. Il risultato si sblocca al 30': Gosens colpisce Traorè in area e l'arbitro Skomina concede il rigore. Tadic realizza, Ajax sopra per 1-0. Gli ospiti raddoppiano al minuto 38. L'Atalanta si fa sorprendere sulla corsia di sinistra, Neres mette un pallone basso e forte sul primo palo che Sportiello non riesce a trattenere. Sulla sfera si avventa Traorè, che in qualche modo con la punta riesce a spingerla oltre la linea. Il primo tempo si conclude sul punteggio di 0-2.

Secondo tempo

L'Atalanta ritorna in campo agguerrita. Ilicic impegna severamente Onana con un calcio di punizione dal limite dell'area, ma l'estremo difensore camerunense respinge efficacemente. I bergamaschi lasciano ancora troppi varchi dietro. Al 51' Schuurs penetra in area e calcia forte e rasoterra; Sportiello si oppone con i piedi e tiene a galla i suoi. La Dea riapre i giochi al minuto 54': Gomez pennella un cross morbido sulla testa di Zapata, che sul secondo palo la schiaccia a terra e batte il portiere per l'1-2. I padroni di casa rimettono in equilibrio il punteggio al 60'. Pasalic effettua una gran giocata a metà campo e fa scattare Zapata in profondità. Il colombiano entra in area e sfonda la porta con un destro terrificante, firmando la propria doppietta personale. Ajax in difficoltà totale in questa prima metà di secondo tempo. Al 68' Pasalic sfiora il gol, Onana para e il Papu non riesce ad effettuare il tap-in a causa dell'opposizione di due difensori avversari. Gli olandesi escono dalla loro tana ed Antony al 77' testa i riflessi di Sportiello, che leva dall'angolino basso un pallone indirizzato dentro lo specchio della porta. E' di nuovo Antony, stavolta all'84', a puntare Djimsiti sulla destra e scaricare un destro diretto sotto la traversa. Il portiere atalantino sventa la minaccia in corner. I nerazzurri tendono a scattare in contropiede in questo finale. Malinovskyi, entrato nella ripresa, ci prova con il mancino da fuori area; Onana blocca a terra. Al 90', sempre l'ucraino, si mangia una chance pazzesca dai sedici metri calciando molto alto sopra la traversa.

Atalanta-Ajax 2-2, il tabellino

Atalanta (3-4-1-2): Sportiello; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, Pasalic, Freuler, Gosens; Ilicic (34' st Malinovskyi), Gomez (33' st Muriel); Zapata. A disp.: Rossi, Gollini, Palomino, Lammers, Mojica, Depaoli, Pessina, Ruggeri, Miranchuk, Traore'. Allenatore: Gasperini.

Ajax (4-2-3-1): Onana; Mazraoui (11' st Klaiber), Schuurs, Blind, Tagliafico; Klaassen, Gravenberch; Antony (48' st Labyad), Tadic, Neres (24' st Promes); Traore. A disp.: Stekelemburg, Scherpen, Alvares, Ekkelenkamp, Martinez, Brobbey. Allenatore: Ten Hag.

Arbitro: Skomina.

Reti: 30' pt Tadic (rig.), 38' pt Traore, 9' st Zapata, 15' st Zapata.

Note: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Traore, Klaassen, Ilicic, Mazraoui, Djimsiti, Malinovskyi. Angoli: 7-6. Recupero: 2' pt, 5' st.

Leggi anche: Champions League, Inter fermata sullo 0-0 dallo Shakhtar