Pesaro, 15 febbraio 2020 – Le emozioni non sono di certo mancate neppure nella seconda giornata delle Final Eight di Coppa Italia di basket, al termine della quale Happy Casa Brindisi e Fortitudo Pompea Bologna hanno strappato i due pass per la seconda semifinale che si giocherà stasera alle 21. Alle 17.45 andrà in scena la prima semifinale tra Umana Venezia e Armani Milano. Le partite potranno essere seguite in diretta su Rai Sport Hd, Rai Play, Eurosport 2 ed Eurosport Player.

Dinamo Sassari-Happy Casa Brindisi 86-91

Di straordinaria e rara intensità il quarto di finale che ha visto prevalere i salentini sulla Dinamo Sassari per 91-86 al termine di un match di straordinaria intensità. Protagonista assoluto del successo brindisino è stato uno straripante Adrian Banks che ha chiuso con un bottino di 37 punti, 8 rimbalzi e 3 assist stabilendo il nuovo record di punti in una partita di Coppa Italia.

Dopo essere partita 15-4 trascinata dal già citato Banks, Brindisi si è fatta riprendere dai canestri di Evans e Bilan che hanno riportato in equilibrio la sfida innescando una battaglia corpo a corpo che si è risolta solo nel quarto conclusivo quando Brindisi, dopo essere stata ripresa per l’ennesima volta (era andata a +7 ad inizio frazione), ha trovato la forza di vincere lo sprint grazie agli 11 punti nel frangente di Banks ma soprattutto alla tripla di Kelvin Martin che, con l’ausilio di un po’ di fortuna si è arrampicata sul ferro sancendo il definitivo sorpasso brindisino a 20” dalla fine.

Fortitudo Bologna-Germani Brescia 76-73

Non meno spettacolare ma giocato a ritmi meno intensi il quarto di finale vinto dalla Fortitudo Pompea Bologna che a sorpresa ha piegato la Germani Brescia 76-73. Dopo un primo tempo contraddistinto da buoni ritmi ma punteggi bassi (Brescia è tornata negli spogliatoi in vantaggio 34-33), la Geremani ha alzato i giri del motore allungando fino al +8 grazie alla difesa a zona e alle giocate di Moss, Sacchetti e Zerini (56-48). La Fortitudo dall’altra parte non ha però mai mollato la presa e grazie a Stefano Mancinelli e Daniele Cinciarini (tra i migliori con 14 punti), ha subito dimezzato lo svantaggio entrando nel quarto quarto con tre sole lunghezze di ritardo (59-56). Un gap che gli emiliani con grande pazienza e sorretti dalle prestazioni di Pietro Aradori (fondamentale un suo canestro da tre punti con fallo subito e libero convertito annessi), Cinciarini e di un Henry Sims dominante nel pitturato (17 punti e 8 rimbalzi) nel quarto quarto trovando poi l’energia di allungare grazie ad una tripla di Matteo Fantinelli ad 1’ dalla fine che ha definitivamente spaccato in due la partita.