Vanoli Basket Cremona - Openjobmetis Varese (foto Ciamillo)
Vanoli Basket Cremona - Openjobmetis Varese (foto Ciamillo)

Bologna, 6 settembre 2021 – Una vittoria casalinga ed una esterna nella seconda giornata della fase a gironi della Supercoppa Italiana di basket. Sorride la Vanoli Cremona che si impone nel derby lombardo contro la Openjobmetis per 80-70 trascinata dal solito Peppe Poeta. Serata, invece, da incorniciare per la neopromossa Bertram Dertona al debutto assoluto nella manifestazione che espugna il campo dell’Allianz Trieste col punteggio finale di 89-73 togliendo ai giuliani la possibilità di bissare il successo arrivato a Trento. Sugli scudi ci va Mike Daum che scrive a referto 23 punti conditi da sette rimbalzi. Partenza favorevole per i locali con Sanders che firma il provvisorio 9-3. Si svegliano poi gli uomini di Ramondino che salgono di giri in attacco: Daum, Mascolo e Filloy bombardano dalla distanza la retina avversaria: il tabellone recita 29-51 all’intervallo. Trieste soffre ed accusa la serata negativa di Banks (1/6 totale al tiro). Cavaliero e l’energia di Konate regalano una chance all’Allianz fino al – 6. Un paio di palle perse servono su un piatto d’argento il successo a Dertona che la chiude con Daum.

Riscatto Vanoli

Riscatto immediato per la Vanoli che al PalaRadi supera la formazione biancorossa dimenticando la sconfitta esterna maturata sabato all’esordio nella manifestazione in quel di Sassari. Sebbene le defezioni su ambedue le metà campo (per i padroni di casa out Harris, Miller e McNeace mentre tra gli ospiti out Caruso e Kell) ed una condizione fisica non eccellente ci pensa Alessandro Gentile a prendersi la scena. L’ala casertana dà la spinta al primo vero tentativo di fuga ospite coadiuvato da Egbunu e Jones (19-16 al 10’). Sale poi in cattedra l’esperienza dell’altro campano della sfida ovvero Peppe Poeta (23 punti finali conditi da sei assist) che tiene in piedi la sua squadra contro una Varese che costruisce anche otto lunghezze di vantaggio (29-37). Nel terzo quarto c’è l’attesa scossa per la Vanoli che dà vita ad un break di 38-17 con protagonisti i due azzurri Pecchia e Spagnolo che contribuiscono a mettere l’ipoteca sulla vittoria. La Openjobmetis accusa il colpo e litiga col ferro da tre punti (3/27) dovendo così alzare bandiera bianca nonostante i 24 punti di Gentile.

Leggi anche - Italia, gli scenari per la qualificazione ai Mondiali 2022. Classifica e partite