Teodosic
Teodosic

Trento, 9 gennaio 2021 – Nell’anticipo della quindicesima giornata - ed ultima del girone di andata del campionato di Serie A di Basket - la Virtus Segafredo Bologna vola momentaneamente da sola al terzo posto in classifica superando in trasferta la Dolomiti Energia Trentino per 85-92 e torna così al successo dopo il ko casalingo di due settimane fa contro l’Ax Armani Milano. Quattro uomini in doppia cifra per il roster guidato da Sasha Djordjevic in cui brilla la stella di Kyle Weems (17) seguito dai 15 di Marco Belinelli e dalla doppia-doppia di Milos Teodosic che chiude con 14 e ben 11 assist smazzati. Sulla sponda bianconera non bastano i 17 del solito JaCorey Williams.

La gara

La partenza è di matrice trentina con un 8-2 iniziale prima della contro risposta avversaria che registra un 14-0 che vede protagonista l’intero quintetto felsineo. Toto Forray dalla lunga distanza (chiuderà con un 4/6 complessivo) piazza la bomba del 13-18 tenendo a galla i suoi. Nella seconda frazione la Dolomiti cerca di tenersi a contatto con gli avversari affidandosi all’estro di Williams e Browne che rispondono colpo su colpo alle sortite di Belinelli e Adams che provano lo strappo ma dovranno invece accontentarsi di un paio di situazioni di minimo svantaggio (32-31 al 15’) che rimarranno tali per qualche minuto prima che da una tripla di Markovic venga innescato un nuovo allungo che produce una piccola accelerata degli ospiti chiusa da Weems e dalla bimane di Gamble (39-48 al 20’). Al rientro dagli spogliatoi Ricci dai 6,75 metri suona la carica per la Virtus che in difesa non riesce a fermare uno scatenato Williams da otto punti. Maye riavvicina la Dolomiti sul 52-56 ma dalle mani di Teodosic ha origine il nuovo allungo che porterà alla doppia cifra di vantaggio con Belinelli per il 57-70. La forbice si allungherà fino ad uno scarto di sedici lunghezze siglato da Abass e Bologna sarà così chiamata a gestire il rassicurante vantaggio costruito fino al suono della sirena finale. La Dolomiti Energia resta in attesa di conoscere i risultati delle altre squadre e conoscere la sua collocazione in classifica in vista delle prossime Final Eight di Coppa Italia.

Leggi anche - Eurolega, Milano da sballo. L'Olimpia sbanca Madrid dopo 16 anni