La Cicerchiata: la ricetta del dolce tipico di Carnevale

INGREDIENTI E DOSI 240 g di farina 00, 2 uova, 50 g di zucchero, 20 g di olio di semi, 15 g di liquore, 1 arancia non trattata, 250 g di miele, 50 g di mandorle sgusciate, olio di semi di arachide q.b.

Persone: 8 | Tempo: 40 minuti

Persone: 8 | Tempo: 40 minuti

In una capiente ciotola mescolate le uova e lo zucchero, aggiungete l’olio, il liquore e la buccia di arancia grattugiata. Aggiungete gradatamente la farina e iniziate a impastare: quello che dovrete ottenere è un composto liscio e molto morbido che, una volta coperto con un panno, va lasciatelo riposare per almeno 30 minuti. Tagliate a pezzettini il panetto e ricavate da ogni pezzo un cordoncino che dovrete tagliare in piccoli pezzetti da arrotondare con le mani, non preoccupatevi se non sarete precisi. Friggete le palline di pasta finché non saranno dorare. Nel frattempo, in un pentolino, riscaldate il miele e, una volta sciolto, immergetevi sia le palline che le mandorle. Su un piatto da portata adagiate le palline, dandogli con le mani la forma di una corona. La cicerchiata è uno di quei dolci di Carnevale che si possono ritrovare in più di una regione: si tratta di un dolce tradizionale sia delle Marche ma anche dell’Abruzzo e del Molise ed è diffuso persino in Umbria e nel Lazio.