Martedì 21 Maggio 2024

Coniglio in porchetta, quando l'Emilia Romagna dà il meglio

Poche e semplici regole per cucinare uno dei più succulenti piatti pasquali

Questo piatto necessita di pochi, semplici ingredienti

Questo piatto necessita di pochi, semplici ingredienti

Per questa ricetta disossate un coniglio, lavatelo e pulitelo bene, dopodiché allargatelo tra due fogli di carta da forno e battetelo per ridurne lo spessore. Tritate abbondante salvia, rosmarino, finocchietto e uno spicchio d’aglio, distribuitene la metà sul coniglio disossato bene aperto, insaporite con un filo di olio, sopra adagiate le fettine di pancetta e cospargetele con la salsiccia sgranata; completate con i rametti di finocchietto rimasti, lasciandoli interi. Rimboccate verso l’interno le due estremità del coniglio, battendole leggermente; quindi arrotolate il coniglio su se stesso il più stretto possibile e legate il rotolo con lo spago da cucina. Ponete il coniglio in una pentola ovale ben oliata, salate, pepate e infornatelo a 200 °C per 30-35 minuti, spruzzandolo con il vino bianco a metà cottura e poi a 10 minuti dalla fine. Se preferite potete aggiungere, a metà cottura, delle patate tagliate a fette e precedentemente sbianchite in acqua bollente salata.