INCONTRI spumeggianti tra bollicine di montagna e calici di città. Si presenta così “Trentodoc“, iniziativa organizzata per la prima volta a Bologna dall’Istituto Trento Doc in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier del capoluogo emiliano-romagnolo e con Ais Emilia. Lunedì 14 maggio dalle 15 alle 20, nella cornice del Royal Hotel Carlton di via Montebello 8, a Bologna, sarà approntato un banco d’assaggio di 27 case spumantistiche, con la proposta di 76 etichette Trentodoc in degustazione. Alle 17.30, Maurizio Dante Filippi, vincitore del premio Ais Miglior Sommelier d’Italia 2016, condurrà il seminario ‘Trentodoc, il paradiso dei vigneti’, in cui si approfondiranno le caratteristiche e le peculiarità continentali delle bollicine di montagna attraverso un percorso degustativo di 6 etichette (accesso limitato con prenotazione obbligatoria).

UN’OCCASIONE UNICA per conoscere i vini Trentodoc, reduci da un 2017 importante: il venduto ha toccato i 9 milioni di bottiglie circa (+11% sull’anno precedente), con un valore complessivo di oltre 100 milioni di euro (erano 88 nel 2016, +14%): Trentino e Italia trascinano le vendite, mentre i mercati esteri - tra cui spiccano Usa e Asia – sono sostanzialmente stabili. «La crescita di questi ultimi anni – evidenza il presidente di Trentodoc Enrico Zanoni (nella foto) – premia il costante impegno all’eccellenza dei nostri associati e rappresenta un riconoscimento al Trentino quale territorio ad alta vocazione spumantistica». Il costo d’ingresso dell’iniziativa di lunedì 14 maggio è 20 euro, con una riduzione a 15 euro per i soci Ais. Informazioni e prenotazioni: istituto@trentodoc.com