Roma, 14 settembre 2021 - Maxi sequestro di 50 chili di cocaina purissima, ieri sera, nella Capitale: dopo vari appostamenti gli agenti sono riusciti a cogliere in flagrante lo spacciatore mentre nascondeva i panetti in un'auto prima di andare a rifornire i grossisti.

Come è avvenuto il blitz

Servizi antidroga costanti e un'approfondita conoscenza del territorio hanno condotto gli agenti del III distretto del commissariato di Roma Fidene, diretto da Fabio Germani, a sequestrare 50 kg di cocaina purissima pronta ad invadere le piazze di spaccio della Capitale e a trarre in arresto lo spacciatore, B.W., 41enne romano residente sul litorale laziale, sorpreso mentre spostava da un'auto all'altra l'ingente quantità di cocaina purissima. Gli investigatori erano venuti a conoscenza che in una via della frazione di Colle del Sole, nella periferia est della capitale tra Borghesiana e Setteville, avveniva sistematicamente un trasbordo di droga. 
Ieri sera hanno visto arrivare una Micra il cui conducente, poi identificato per B.W., si è fermato vicino ad una Yaris parcheggiata, l'ha aperta ed ha iniziato a spostare della merce da una macchina all'altra. A quel punto gli agenti sono intervenuti bloccando il 41enne. Nelle 2 macchine sono stati trovati in totale 46 panetti di cocaina, per un peso lordo di più di 50 kg di stupefacente. 
 

Cocaina 'bio' nascosti nell'auto per la consegna ai grossisti

Nella Micra i panetti, gran parte dei quali contrassegnati con la sigla BIO, erano ben in vista nel cofano, mentre nella Yaris lo spacciatore li stava accuratamente nascondendo, evidentemente perché era quella l'auto che doveva 'girare' per la città per rifornire i vari grossisti. B.W. è stato arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, le auto sono state sequestrate ed ora gli investigatori sono al lavoro per scoprire la provenienza e la destinazione dell'ingente quantitativo di cocaina sequestrata