La pacifica protesta di ieri sera
La pacifica protesta di ieri sera

Roma, 7 maggio 2021 Quaranta tavoli, posti a sedere, musica e cibo offerto sotto l’occhio vigile delle forze dell’ordine. La pacifica manifestazione dei ristoratori di Fiumicino, che si è tenuta ieri sera a cena in piazza Grassi e che ha visto la presenza di circa 300 persone, viene definita dai promotori “un successo”. Oggetto del flash mob la richiesta di rimozione del coprifuoco e la revisione delle regole sulle modalità di ricezione dei clienti.

Grazie a chi ha mostrato affetto e solidarietà”

Massimiliano Mazzuca, presidente dell'associazione Lungomare della Salute, ha organizzato la protesta assieme all'associazione commercianti di via Torre Clementina, ad Io Apro litorale romano e all'Acif. “Un ringraziamento alle tantissime persone intervenute – ha detto -, che hanno mostrato affetto e solidarietà a un comparto allo stremo per le restrizioni. È solo grazie al loro amore che non molliamo”.

Spegni il coprifuoco’

Durante la manifestazione si è potuto leggere sia in un lungo striscione che in alcune t shirt bianche indossate, la scritta ‘Spegni il Coprifuoco’, lo slogan della protesta.

Il flash mob per dimostrare, da Fiumicino, che mantenendo intatte tutte le misure previste dai protocolli si può tornare a vivere – hanno detto i promotori -. Chiediamo di poter lavorare con il 50% di posti all'interno e il 50% all'esterno, così da sopravvivere in caso di pioggia e maltempo. Di allungare l'orario del coprifuoco visto che Fiumicino lavora soprattutto con la clientela romana. E di dare un futuro se non a noi ai nostri dipendenti e ai nostri fornitori”.