Carabinieri
Carabinieri

Ladispoli (Roma), 29 agosto 2021 – È stato arrestato per tentato omicidio un 48enne di origini albanesi, fermato dai carabinieri subito dopo un’aggressione ai giardini comunali di Ladispoli. Aveva ancora le mani ancora sporche di sangue e poco distante c’era l’arma con cui ha accoltellato un 62enne romeno, procurandogli numerose ferite sulle braccia e al torace. Una lama spezzata di un coltello, con tracce ematiche presenti lungo il filo dell’acciaio.

Tutto è successo verso le 16.30 di ieri in via Claudia, ai giardini comunali di Ladispoli, dove il 48enne ha accoltellato il romeno, a quanto pare senza nessun motivo apparente. E non era nemmeno la prima volta che l’albanese aggrediva altre persone, forse incrociate per caso. La vittima è stata subito soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata in codice rosso all'ospedale di Civitavecchia, dove è stata medicata per le varie ferite da arma da taglio ricevute e dimesso con oltre 20 giorni di prognosi. L’aggressore è fuggito subito dopo avere inferto i fendenti. I Carabinieri della stazione di Civitavecchia, giunti sul posto subito dopo l’aggressione, hanno sentito il racconto di alcuni testimoni e, dopo avere visionato le telecamere dei sistemi di video sorveglianza, sono riusciti a fermare l'aggressore. L'uomo è stato rintracciato non molto distante dal luogo dell'evento.

Dopo l'arresto il 48enne è stato portato in caserma, dove i militari hanno accertato che, anche in passato l'uomo è stato autore di analoghe aggressioni. Svolte le formalità di rito, è stato condotto presso il carcere di Civitavecchia, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Dovrà rispondere di tentato omicidio e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Roma: denunciato per aggressione, in casa nascondeva un arsenale