Acca Larentia, altri 14 denunciati per il saluto romano: sono militanti di CasaPound identificati in tutta Italia

Proseguono le indagini della Digos sulla manifestazione del 7 gennaio a Roma a cui hanno partecipato centinaia di attivisti di gruppi neofascisti

Il saluto romano dopo la commemorazione del 7 gennaio ad Acca Larentia

Il saluto romano dopo la commemorazione del 7 gennaio ad Acca Larentia

Roma, 27 gennaio 2024 – Altre 14 persone identificate e denunciate dalla polizia per il saluto romano in occasione della manifestazione di gruppi neofascisti nel giorno della commemorazione di Acca Larenzia lo scorso 7 gennaio a Roma. 

Approfondisci:

Acca Larentia, inchiesta in procura per apologia di fascismo: più di dieci persone indagate

Acca Larentia, inchiesta in procura per apologia di fascismo: più di dieci persone indagate

Militanti di CasaPound identificati in tutta Italia

I 14 nuovi indagati sono militanti di CasaPound si aggiungono ai 5 già identificati i giorni subito successivi al corteo del 7 gennaio e sono stati segnalati alla autorità giudiziaria dalla Digos della Questura di Roma al termine di indagini attraverso l'analisi delle immagini realizzate dalla scientifica. Sono stati identificati grazie alla collaborazione con le Digos di altre città che hanno riconosciuto attivisti di CasaPound che, per l'occasione avevano raggiunto la capitale. Tra gli indagati, infatti, oltre a militanti romani, figurano altri provenienti da Avellino, Caserta, Napoli, Forlì Cesena.

Indagini della Digos

Intanto proseguono le indagini della Digos per risalire all'identità di altri responsabili del saluto romano effettuato in occasione della manifestazione commemorativa del 7 gennaio davanti alla ex sede Msi in via Acca Larenzia a Roma. Alla manifestazione avevano partecipato centinaia di militanti di gruppi neofascisti provenienti da tutta Italia. Al momento salgono a 19 complessivamente gli indagati dalla polizia di stato.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui