Roma, 13 febbraio 2021 - Il giorno dell'addio per Giuseppe Conte si consuma tra emozione, saluti e applausi. "Conte, Conte, Conte!". Un gruppetto di persone saluta il premier uscente e mentre in auto lascia Palazzo Chigi dopo la cerimonia del passaggio della campanella. L'auto dell'avvocato del popolo rallenta, Conte saluta dal finestrino, poi si allontana dalla sede del governo.

Prima di lasciare Palazzo Chigi, Conte - che era arrivato assieme alla compagna Olivia Paladino - era stato salutato dal picchetto d'onore (qui il video) nel cortile di Palazzo Chigi e lì i funzionari e dipendenti della presidenza del Consiglio, affacciati alle finestre, hanno omaggiato il premier uscente con un lungo applauso, al quale Conte ha risposto con un gesto di ringraziamento. E commentando la sua esperienza di questi anni di governo ha detto: "Rammarichi? Mai".

Ultimo giorno anche per il portavoce dell'ex premier, Rocco Casalino che si commuove mentre i dipendenti di Palazzo Chigi tributano un applauso lunghissimo al premier uscente. Il portavoce di Conte, vestito d'ordinanza e mascherina bianca sul volto, non trattiene le lacrime. "Sì, mi sono commosso - dice - è stato un momento bellissimo".

Casalino, dalla povertà al potere