Una della manifestazione di protesta degli operai Whirpool
Una della manifestazione di protesta degli operai Whirpool

Napoli, 15 agosto 2021 - Un pensiero a Gino Strada, scomparso due giorni fa, con un senso di vicinanza al fondatore di Emergency. Così i lavoratori della Whirlpool di Napoli hanno aperto il terzo ferragosto in fabbrica, ma non per lavorare, bensì per rivendicare il diritto a far rinascere lo stabilimento di via Argine. 
"Gino Strada diceva che quando i diritti non sono per tutti, sono dei privilegi - ricorda uno degli operai Whirlpool - E questo vale anche per noi. Avevamo gli stessi diritti degli altri lavoratori, ma se una multinazionale si permette di non rispettare un accordo firmato al ministero, non c'è più diritto, ma un privilegio adottato di volta in volta. Ma Napoli non molla". Lo slogan che scandiscono ormai da tre anni, ripetuto anche a favore di webcam per la diretta sui social. Il Ferragosto nel salone dello stabilimento scorre anche con un buffet realizzato con prodotti a chilometro zero. 
Per 300 operai licenziati questo ferragosto 2021 non è una festa, oggi non si scende in piazza a manifestare, ma i lavoratori dopo aver stappato uno spumante ricordano che le iniziative di lotta riprenderanno, per mantenere viva l'attenzione sull'azienda che produceva lavatrici Whirlpool di alta gamma.