Immagini di repertorio
Immagini di repertorio

Napoli, 12 agosto 2021 - La rissa che ieri notte ha portato alla morte del 48enne Raffaele Guida e al ferimento di due fratello di 32 e 37 anni, Matteo e Salvatore Legnante nel rione Traiano sarebbe scoppiata in un locale vicino casa della vittima.I Legnante, legati al clan Puccinelli, che in via Tertulliano gestiscono gli affari legati al mondo della droga, avrebbero avuto una discussione con un dipendente del locale, che avrebbe impugnato il coltello e ferito i due e poi ucciso Guida,
intervenuto nella rissa. Al momento un uomo sarebbe sottoposto a interrogatorio da parte degli inquirenti perchè sospettato di essere coinvolto nel delitto.

É il bilancio di una lite scoppiata ieri sera in via Tertulliano, a quanto pare per futili motivi. All'arrivo dei poliziotti sul posto, intorno alle 22.30, solo il sangue in strada. Ad avvisare dell'arrivo dei tre uomini, tutti già noti alle forze dell'ordine e ricoverati con ferite d'arma da taglio, nell'ospedale San Paolo di Fuorigrotta, invece, è stata la guardia giurata. Il più grande è morto, i fratelli hanno riportato uno una ferita alla gamba destra che guarirà in 15 giorni, l'altro una lacerazione al fianco sinistro con una prognosi di 10 giorni. Sulla dinamica della vicenda indagano gli agenti della Squadra Mobile.