Violenza sulle donne
Violenza sulle donne

Pozzuoli (Napoli), 11 settembre 2021 – Calci e pugni alla moglie durante una lite, poi al culmine della violenza afferra un coltello e tenta di pugnalarla. La ferisce ad una gamba, ma la donna riesce a mettersi in salvo e a chiamare i soccorsi. È successo a Pozzuoli, dove nelle ultime ore è emerso un nuovo episodio di violenza contro una donna. È il secondo caso in pochi giorni, dopo che giovedì a Ponticelli un 50enne si è barricato in casa, ha puntato un coltello alla gola alla compagna e poi ha iniziato a picchiarla con un bastone, tra urla e insulti.

Ieri sera, stessa scema a Pozzuoli. Durante una discussione, il marito 32enne ha colpito la moglie a calci e pugni, tentando poi di accoltellarla. Non era la prima volta, considerate le violenze iniziate già tre anni fa. Solo che in questa occasione, armato di un coltello da cucina, l'uomo è riuscito a ferire la vittima alla gamba destra. La donna, riuscita a chiamare il 112 fuggendo in un'altra stanza, è stata portata nell'ospedale Santa Maria delle Grazie dove ne avrà per un mese, mentre il marito, 32 anni, è finito in manette e in attesa di giudizio trascorrerà le prossime ore nel carcere di Poggioreale. Verona, violenza sessuale nella cella frigorifera del ristorante: arrestati due dipendenti