Un fotogramma del ferimento
Un fotogramma del ferimento

Napoli, 17 luglio 2021 – É stato colpito da un proiettile all'addome il poliziotto ferito a Secondigliano durante i festeggiamenti per la vittoria degli Azzurri, l'agente era intervenuto per sventare una rapina ed è caduto a terra per un colpo di pistola. A confermare la versione della vittima sono le immagini registrate da una telecamera di videosorveglianza, immagini scottanti che mostrano gli attimi salienti della colluttazione dello scorso 12 luglio.

I fotogrammi, sequestrati dalla polizia durante le indagini, mostrano i rapinatori che in scooter vengono speronati e cadono a terra. Un primo rapinatore si dà alla fuga. Subito dopo si vede il secondo rapinatore, armato, che ingaggia una colluttazione con il poliziotto che cade sull'asfalto colpito da un proiettile all'addome. Una sparatoria avvenuta a sangue fredda, nel bel mezzo di una strada affollata dai tifosi che stavano festeggiando la vittoria dell'Italia agli Europei di calcio.

"Le immagini del video che riprende due rapinatori a Secondigliano che, inseguiti da un poliziotto, non esitano a sparargli, ferendolo, in mezzo alla strada affollata dai tifosi dell'Italia in festa per la vittoria del campionato Europeo di calcio, testimoniano la brutalità senza confini di un'azione criminale che poteva avere conseguenze ben più gravi", è il commento del consigliere regionale della Campania di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, al video pubblicato dalla Polizia di Stato.

Napoli chiede tolleranza zero

"Mi aspetto pene durissime nei confronti di questi due criminali che potevano fare una strage - continua Borrelli - Serve il pugno duro contro la deriva criminale senza freni che attanaglia la nostra città. Popolata di delinquenti senza scrupoli e dal grilletto facile che minacciano quotidianamente la vita degli agenti delle forze dell'ordine e dei cittadini. Di fronte a questa barbarie noi chiediamo tolleranza zero".

Lamorgese: “Gesto coraggioso”

All'indomani della sparatoria, la ministra dell'Interno, Luciana Lamorgese, complimentandosi per l'arresto del rapinatore a seguito del ferimento,aveva sottolineato come ''il coraggioso gesto compiuto dal poliziotto testimoni ancora una volta lo spirito di servizio e la dedizione del personale delle forze di polizia anche in contesti particolarmente difficili che li espongono a rischi per la loro incolumità''.