15 apr 2022

Accoltellato e picchiato a colpi di cric a Casavatore: due arresti per tentato omicidio

L'aggressione è avvenuta a febbraio a Casavatore, nel Napoletano. Il 20enne è stato ferito con sei fendenti e picchiato violentemente per gelosia

featured image
Aggressione

Napoli, 15 aprile 2022 – È la gelosia il movente di una brutale aggressione ad un 20enne, accoltellato sei volte e colpito con il cric da due coetanei. Ferite gravissime che avrebbero potuto costargli la vita, se non fosse stato per il tempestivo intervento dei soccorsi. L’aggressione è avvenuta ai primi di febbraio a Casavatore, nel Napoletano. Lo stesso paese in cui a metà febbraio era stato picchiato Enrico Morabito, supplente nella scuola locale.

Approfondisci:

Giovanni Guarino, ucciso con una coltellata al cuore: l'arcivescovo Battaglia ai funerali

Vittima un ventenne del posto, che si è visto entrare in casa due suoi coetanei che lo hanno prima accoltellato e poi colpito con un cric di una vettura. Per le gravi ferite riportate al volto, al capo e al torace, il ragazzo è stato trasportato all'ospedale Pellegrini di Napoli dove è stato curato dai medici del pronto soccorso. Le indagini della polizia, dopo la denuncia della vittima, hanno portato il gip di Napoli Nord a emettere una misura cautelare in carcere nei confronti di un ragazzo di 19 anni e di uno di 20 anni, che devono rispondere di tentato omicidio aggravato da futili motivi. Alla base del gesto, l'interesse che la fidanzata di uno dei due arrestati manifestava nei confronti dell'aggredito.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?