Come scegliere e pulire le scarpe di vernice
Come scegliere e pulire le scarpe di vernice
Sempre di tendenza, adatte a tantissimi outfit, resistenti nel tempo e dal fascino unico: le scarpe di vernice sono un simbolo di femminilità ed eleganza e rappresentano uno di quei miti che non passa mai di moda. Quali sono i modelli più in voga per questo inverno e quali sono i metodi per prendersene cura e farle durare più possibile?


Scarpe di venrice: un mito evergreen

È difficile trovare qualcuno che non ne possieda almeno un paio nella propria scarpiera. Le scarpe di vernice, soprattutto per le donne, sono un grande classico: eleganti, sexy e versatili si adattano alla perfezione a tanti outfit, arricchendoli di personalità. Per tutti questi motivi sono considerate un passepartout, a discapito di chi, soprattutto negli scorsi anni, le considerava impegnative e poco indossabili nel quotidiano.

I modelli di tendenza

Le scarpe in vernice per eccellenza sono, da sempre, le décolleté. Con il tacco alto, colorate o nere, rappresentano una vera e propria icona di femminilità e sono tra i modelli più venduti ogni stagione. La tendenza degli ultimi anni ha visto comparire paillettes e strass, richiami glam e tacchi “importanti” tempestati di gemme. Per chi volesse mantenersi sul classico e andare sul sicuro c’è il modello in nero: sta bene con tutto e non sfigura mai.
La vernice ha conquistato, però, anche altri modelli di scarpe: è il caso delle ballerine, sempre più usate anche in inverno e che regalano un tocco di stile anche a un modello etichettato da sempre come “poco femminile”.
Chi non può rinunciare agli stivali e agli stivaletti può trovare nella vernice un metodo per arricchire di fascino il proprio outfit, con i modelli alti a tutta gamba e al ginocchio, che stanno riscuotendo sempre più successo e diventando perfetti per una serata in stile rock.


Come prendersi cura delle scarpe in vernice

Per farle durare nel tempo è fondamentale prendersi cura delle scarpe in vernice nel modo giusto. Il metodo migliore è pulirle dopo ogni utilizzo con un panno morbido e rigorosamente asciutto e ripassarle con una spugnetta imbevuta con latte idratante prima di riporle nella scarpiera. Per eliminare le pieghe e le screpolature che si formano sempre sulle scarpe in vernice, dopo molti utilizzi, si può utilizzare un buon olio vegetale, come quello di ricino o di semi.
Insomma per prendersi cura delle proprie scarpe in vernice bisogna ricorrere al proprio beauty case, proprio come se ci stessimo prendendo cura del nostro corpo o del viso per non farli invecchiare.