Previsioni meteo, il sole dopo il maltempo. Nella foto la frana a Bussoleno (Lapresse)

Roma, 8 giugno 2018 - Un'ondata di forti temporali e nubifragi ha colpito tutto il Centro Nord. Ma le previsioni meteo dicono che andrà meglio e arriverà, addirittura, il caldo africano.

IL MALTEMPO - Intanto il quadro della situazione. Piogge e allagamenti la notte scorsa in molte zone d'Italia. Nelle Marche disagi a Jesi e dintorni (Ancona) e nella zona di Tolentino (Macerata). A Jesi i vigili del fuoco sono intervenuti per vari allagamenti nel centro abitato. Più complicata la situazione a Tolentino, dove, oltre a qualche allagamento di scantinato e di un piazzale, ci sono state anche frane e piccoli smottamenti nelle strade di collegamento con le frazioni. Disagi anche a Pollenza e a Treia. Ad Ancona invece c'è stata una tempesta di lampi e tuoni, con poca pioggia.

Padova e provincia colpite la notte scorsa da una 'bomba d'acqua'. Il vento, con la potenza di una tromba d'aria, ha abbattuto decine di alberi nella zona termale, tra Abano, Montegrotto e Selvazzano. Molte piante sono cadute sulla sede stradale; in altri casi - è accaduto anche su un tratto della tangenziale di Padova - la circolazione è stata interrotta dall'allagamento di sottopassi. Una quarantina gli interventi dei vigili del fuoco, impegnati nella rimozione di piante e alberi crollati sulle strade, allagamenti di case e scantinati. 

Forte maltempo anche in Emilia Romagna, in particolare nella zona di Bologna, ma non solo.

A Bussoleno sono 130 le persone evacuate e proseguono le operazioni per lo sgombero del fango che ha invaso il paese della Valle di Susa per la frana di ieri pomeriggio. Sono settanta i volontari della Protezione Civile regionale al lavoro: cinquanta dell'Aib e venti del Coordinamento Regionale. Operano con 20 mezzi: sette minipale, dieci motopompe, un autocarro e tre escavatori.

FRANA_OBJ_FOTO_31641383

IL WEEKEND CON IL SOLE - Comunque domani e domenica 10 giugno buona parte delle regioni colpite dal maltempo dei giorni scorsi tireranno un sospiro di sollievo. Il sito www.ilmeteo.it comunica che da domani la pressione aumenterà gradualmente su tutta Italia, faticando più del previsto sui versanti orientali delle Alpi e sulle regioni centrali adriatiche centro-meridionali. Su queste zone infatti si potranno ancora verificare delle piogge e brevi temporali pomeridiani. Il sole prevarrà invece sul resto delle regioni. Grazie al maggior soleggiamento farà più caldo con le temperature che saliranno di circa 5-6 gradi rispetto a venerdì, e sfiorando i 27-29 gradi su gran parte del Paese. Andrà ancora meglio domenica quando il sole trionferà sulla quasi totalità delle regioni. In questa giornata farà ancora più caldo, infatti l'influenza dell'anticiclone africano che comincerà a conquistare l'Italia farà salire rapidamente le temperature; ecco allora che 29-31 gradi si potranno raggiungere su molte città del Nord, come Bologna, Venezia e Milano, ma anche al Centro come a Roma e Firenze e al Sud come a Taranto e Catania.

L'ONDATA DI CALDO - Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito annuncia una breve ma intensa ondata di caldo africano proprio tra domenica pomeriggio e lunedì. Temperature in rapido aumento con valori di estate inoltrata, infatti al Nord si toccheranno i 33-34 gradi sulla Pianura padana orientale, oltre i 31 gradi anche al Centro come a Roma, e fino a 37-39 gradi in Sicilia, specie nelle zone interne.