Roma, 21 marzo 2018 - A due giorni dall'inizio della primavera le previsioni meteo sono poco confortanti, per chi non vede l'ora di rimettere i cappotti in naftalina. Dopo la neve e le gelate, il prossimo allarme riguarda il Centro-Sud, con nuove precipitazioni in arrivo. Colpa della vasta saccatura di origine atlantica, che continua a determinare condizioni di instabilità sull'Italia, e dell'arie più fredda che viene dal nord-Europa. E allora ecco pioggia e temporali su  tutto il Meridione, con neve a quota collinare e un generale rinforzo dei venti nord-orientali. Il sindaco di Campobasso, Antonio Battista, ha ordinato per domani la chiusura delle scuole in occasioni dell'allerta meteo che prevede nevicate sulla città.

Il Nord invece, stando alle previsioni dell'Aeronautica militare, potrà contare, almeno domani, sul sole, al massimo disturbato da qualche velatura. Insomma, l'inverno sfida ancora la primavera, facendo i dispetti al calendario, ma non è tempo di Burian 2, come esemplifica meteo.it.

LA PROTEZIONE CIVILE - E' stato emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quelli diffusi nei giorni scorsi. I fenomeni potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it). 

Dal primo mattino di domani l`avviso della Protezione civile prevede nevicate al di sopra di 200-400 metri su Abruzzo e Molise, con apporti al suolo moderati, e al di sopra dei 600-800 metri su Campania, Basilicata, Calabria settentrionale e Puglia, in locale calo, nel pomeriggio, fino a 400 metri, con apporti al suolo moderati, fino ad abbondanti a quote più elevate. E' stata decisa l'allerta gialla sul Nord-Est dell'Emilia Romagna, sulle Marche, sull'Abruzzo, sul Molise, sulla Campania meridionale, sulla Basilicata, sulla Puglia, sulla Calabria, sulla Sicilia e sul settore sud-occidentale della Sardegna. Permane inoltre l'allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell`Alto Piave, a causa della frana della Busa del Cristo, nel Comune di Perarolo di Cadore (Belluno), sulla quale è in corso un continuo e attento monitoraggio.

CILIEGI_29824960_181203

COSA ASPETTARCI PER IL WEEKEND - Verso il weekend si dovrebbe tirare un sospiro di sollievo, con schiarite in tutta Italia, prevede 3bmeteo.com, almeno per quanto riguarda la giornata di sabato. Domenica previste deboli piogge al Centro-Sud. "Ma il trend instabile e a tratti freddo proseguirà con tutta probabilità almeno sino a fine mese, in prossimità delle festività pasquali. Nuove perturbazioni sono attese con fasi piovose alternati a pause asciutte e soleggiate, con clima a tratti freddo e sotto la media ed episodi nevosi anche a quote medio-basse". 

LE PREVISIONI SUI SITI - Particolarmente pessimista 3Bmeteo, che annuncia al Sud freddo invernale, burrasche di vento e mareggiate, postando un'immagine quasi drammatica. Ma su Twitter posta anche un video di Bormio dove si scia su una neve stupenda e sotto il sole.

Anche meteo.it prevede clima invernale per tutta la settimana, ma poi si butta sulla polemica che riguarda Burian 2, sottolineando che il gelo artico non tornerà. Ecco il post che punta l'indice su quella che definisce fake news:

Il sito sottolinea anche che non è la prima volta in cui si verificano nevicate primaverili, ecco i precedenti, neanche troppo lontani nel tempo:

I precedenti della neve in primavera

su ILmeteo.it si torna a respirare aria di pessimismo, con l'annuncio: tra poche ore Bufere di neve al Sud, nubifragi su Sicilia e Calabria :

Più 'esterofilo' CentroEpsonMeteo, che sottolinea la sorte di New York che sta per essere investita dalla quarta bufera di neve nelle ultime tre settimane e ci regala il video del ciclone australiano Marcus in timelaps: