La neve a Milano il 2 dicembre (foto Ansa)
La neve a Milano il 2 dicembre (foto Ansa)

Roma, 2 dicembre 2020 - Neve in pianura in molte zone del Nord Italia, anche abbondante in collina. Confermate quindi le previsioni meteo. E gli esperti annunciano che si tratta solo dell'inizio dell'ondata di maltempo: nel weekend (e almeno fino all'Immacolata) un nuovo affondo dell'inverno scaricherà quantitativi ingenti sulle Alpi. Clima rigido dunque per molti giorni ancora. 

Meteo, neve in pianura da Torino a Bologna

false

Ancora neve in pianura

Intanto le prossime ore: una perturbazione alimentata da aria polare sta generando una fase di intenso maltempo al Centro Nord. Il team del sito ilMeteo.it avvisa che oggi, mercoledì 2 dicembre, nevicherà diffusamente su molte zone pianeggianti del Nord, soprattutto in Lombardia (colpite soprattutto le province orientali, ma inizialmente anche Milano) e in Emilia-Romagna (da Piacenza a Bologna) e parte del Piemonte. Al Centro il maltempo si concentrerà soprattutto nel pomeriggio su Toscana e Lazio con possibili nubifragi in provincia di Roma, Latina e Frosinone. Sugli Appennini la neve cadrà sopra i 1000-1200 metri. Entro sera peggiorerà anche al Sud. Giovedì 3 dicembre il maltempo si sposterà al Sud, con piogge battenti e nubifragi sulle coste tirreniche e ioniche, migliora al Centro Nord con neve solo sui rilievi del Triveneto.

false

Le mappe meteo

Nuovo maltempo, Alpi sommerse di neve

Da venerdì 4 dicembre un nuovo vortice ciclonico, questa volta sospinto da intensi venti di Scirocco, farà peggiorare il tempo al Nord con neve fino in pianura su tutto il Piemonte (Torino) e parte della Lombardia. Ilmeteo.it, sul sito, spiega che "la neve potrà imbiancare bene città come TorinoCuneo, Biella, AlessandriaMilano e molti tratti del varesotto". Inizierà così un weekend all'insegna del maltempo su tutta Italia con neve abbondante sulle Alpi: si potrà superare anche il metro di manto bianco oltre quota 1.500, spiega 3bmeteo.com.

E' allerta in Alto Adige

Scatta dunque l'allerta in Alto Adige: da venerdì e fino a domenica sono attese copiose nevicate e la protezione civile consiglia di evitare gli spostamenti non necessari. Le precipitazioni nevose cominceranno da Sud e durante il giorno diventeranno sempre più intense per continuare sabato e domenica, soprattutto nel Sud della provincia, in val d'Ultimo, val Passiria, al Brennero e sulle Dolomiti. Il limite delle nevicate sará tra i 300 e i 1500 metri, a seconda dell'intensità delle precipitazioni. Lunedì ci sarà probabilmente un leggero miglioramento. A causa delle abbondanti piogge e nevicate, nel weekend sussisterà un elevato rischio valanghe. "Le precipitazioni potranno causare frane e smottamenti, cadute di alberi e slavine che potranno determinare interruzioni del traffico, interruzioni della fornitura di energia elettrica e delle comunicazioni", avverte il direttore della protezione civile, Rudolf Pollinger.

La mappa di 3bmeteo

Le previsioni del tempo in formato grafico, giorno per giorno