Una dieta ricca di vitamina A aiuta a trasformare il grasso cattivo in buono. Lo studio è stato condotto dall’Università di Vienna che l’ha pubblicato su ‘Molecular Metabolism’. I cibi di origine animale che ne contengono in maggiore quantità sono il fegato, le uova, il latte e i suoi derivati (purché consumati crudi o previa breve cottura). Nel mondo vegetale frutta e verdura dal colore rosso e arancione come carote, zucca, albicocche, pomodori, frutti di bosco. La vitamina A svolge inoltre importante funzione antiossiodante