Extraliscio Social Club. "Potendo rigirare il nostro docufilm sarebbe bello concluderlo sul palco dell’Ariston così come i Buena Vista, davanti alla macchina da presa di Wim Wenders, terminano il loro alla Carnegie Hall" racconta Mirco Mariani a poche ore dalla convocazione della sua band fra i Magnifici Ventisei del Festival 2021. "In fondo anche per noi Sanremo...

Extraliscio Social Club. "Potendo rigirare il nostro docufilm sarebbe bello concluderlo sul palco dell’Ariston così come i Buena Vista, davanti alla macchina da presa di Wim Wenders, terminano il loro alla Carnegie Hall" racconta Mirco Mariani a poche ore dalla convocazione della sua band fra i Magnifici Ventisei del Festival 2021. "In fondo anche per noi Sanremo rappresenta il raggiungimento di un grande traguardo".

Com’è cominciata l’avventura?

"Mesi fa ho portato ad Elisabetta (Sgarbi - ndr) un po’ di composizioni e lei ha individuato Bianca luce nera come possibile canzone da proporre al Festival. L’ho suonata e arrangiata come il resto della nostra produzione, con le chitarre distorte e scordate".

Ma ad Amadeus è piaciuta lo stesso.

"Ricordo ancora quando l’ha ascoltata, scrutandomi da capo a piedi. Finita la musica, però l’ha messa di nuovo e a quel punto mi sono detto: vuoi vedere che…"

E poi?

"Quando mi ha fatto la fatidica telefonata, la prima cosa che gli ho chiesto è stata: sei sicuro? Poi ho visto il cast capendo che sarà un Sanremo tosto, coraggioso, in cui può avere senso pure una nostra canzone".

Sul palco ospiterete Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti.

"Nella mia testa ho sempre avuto due riferimenti, i CSI e i Tre Allegri Ragazzi Morti. Due realtà molto dritte nel loro essere storte. Un po’ come il ‘punk da balera’ degli Extraliscio. E poi con Toffolo, anche se nei panni di regista, abbiamo già collaborato a due videoclip. Davide con la maschera e il nostro Maro Ferrara senza un capello fuori posto sono l’immagine di due mondi che s’incontrano e si scontrano".

Oltre a Sanremo, cosa c’è nel vostro futuro?

"Innanzitutto, un nuovo album. Ma, una settimana dopo il Festival, arriverà in 120 sale pure il documentario che abbiamo presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia (aggiudicandosi il Premio Siae Talento Creativo - ndr)".

Andrea Spinelli