I primi segnali che arrivano dalle riapertura dei cinema sono forti. "Le persone vogliono ancora vedere i film in sala": lo dice Piera Detassis, presidente dell’Accademia dei David di Donatello. "C’è meno paura – aggiunge – grazie alle vaccinazioni. Il mio unico desiderio è che presto nei cinema arrivino più nuovi film italiani. Spero che i David possano dare su questo un impulso". In 66 anni di storia del riconoscimento (la cerimonia di premiazione dell’edizione 2021 sarà trasmessa l’11 maggio su Raiuno in prima serata, ndr), una donna non ha mai vinto la statuetta per la migliore regia: "Stiamo lavorando per migliorare le giurie – dice la Detassis –, e succederà anche in modo naturale con un ringiovanimento dei nostri membri. L’Italia è molto indietro su questo. Ma niente annoia gli italiani più di questo tema. Me ne rendo conto ogni volta che ne parlo. Quindi conto sulle nuove generazioni. Qualcuno aveva suggerito di introdurre un premio per la migliore regista donna, ho rifiutato".