I Gemelli di Carona, nel bergamasco
I Gemelli di Carona, nel bergamasco

Il ritorno delle zone gialle con la possibilità di uscire dal proprio comune di residenza e l’arrivo della bella stagione offrono a tutti gli appassionati di escursionismo l’occasione giusta per riprendere a fare delle passeggiate. Per ricominciare, però, è meglio iniziare da cammini semplici e perfetti anche per i più piccoli. Scopriamone 5 in Lombardia adatti a tutti e immersi nella natura.

Gemelli di Carona
Questo suggestivo cammino si trova in Alta Val Brembana e costeggia due tra gli specchi d’acqua artificiali più belli della Lombardia: i Gemelli di Carona. Il percorso dura circa 5 ore tra andata e ritorno ed è segnalato con il numero 211. Parte dalla sponda sinistra del lago di Carona e arriva fino al rifugio “Laghi Gemelli” ad un’altezza di 1961 metri. Il sentiero è comodo da affrontare anche con i bambini e lungo il percorso è possibile trovare ristoro nelle numerose aree verdi presenti. Nella stessa zona si trovano anche percorsi più difficili e adatti ad escursionisti esperti.

Corni di Canzo
Ideale da affrontare nella bella stagione, questo sentiero naturalistico offre agli escursionisti l’invidiabile panorama dal lago di Como e dei Corni di Canzo, tre vette rocciose molto caratteristiche che si trovano all’interno del Triangolo Lariano. La più semplice da raggiungere è la vetta del cosiddetto Corno Orientale che si trova a 1.232 metri sul livello del mare. Il percorso parte dal paesino di Canzo, nel lecchese, e dura circa tre ore fino al Rifugio Sev. In cima ci si può ristorare agevolmente e fermarsi nelle numerose aree verdi.

Tre Faggi di Fuipiano
Il sentiero dei Tre Faggi di trova a Fuipiano, in piena Valle Imagna, in provincia di Bergamo. Parte dal paese e arriva fino al punto panoramico denominato appunto “Tre Faggi”, luogo molto suggestivo dove si trova un’antica cappella e da cui si può godere di una splendida vista sull’intera valle. L’escursione – segnalata con il numero 579 sui cartelli che si trovano nella zona - è molto semplice, adatta anche a chi ha bambini piccoli e deve portarsi il passeggino. La durata è di circa due ore tra andata e ritorno. Il consiglio è quello di portarsi dell’acqua perché in cima è difficile da reperire.

Castel Orsetto
Un altro percorso di trekking molto semplice e adatto anche alle famiglie con bambini è quello che parte da Castione della Presolana, in provincia di Bergamo e raggiunge la località denominata Castel Orsetto: una zona attrezzata con griglie e tavoli, alcuni anche coperti, dove è possibile fermarsi per un pic-nic. Il percorso dura circa un’ora ed è semplice, ombreggiato, percorribile anche con i passeggini e comprende anche la visita al belvedere chiamato “Salto degli Sposi”, un luogo molto caratteristico in cui, secondo la leggenda, si è consumata una struggente storia d’amore. I più allenati, una volta arrivati a Castel Orsetto, possono proseguire verso il Monte Pora, distante circa un’ora di cammino e con un dislivello maggiore.

Anello del Monte Muggio
l’Anello del Monte Muggio è uno spettacolare percorso ad anello immerso nel panorama dell’Alpe Giumello, in provincia di Lecco e chiamata il "balcone naturale sulle Alpi". La partenza e l’arrivo di questa escursione è nel comune di Casargo, in Alta Valsassina. Lungo l’itinerario si trovano numerosi rifugi e aree verdi dove è possibile sostare e rifocillarsi. Il tempo di percorrenza è di circa due ore. Il sentiero è adatto anche ad escursionisti alle prime armi perché non presenta particolari difficoltà, ma non consente l’accesso ai passeggini perché alcuni tratti sono abbastanza stretti. Sempre da Casargo è possibile affrontare un secondo percorso, più impegnativo, che raggiunge il Monte Muggio