A sinistra, due dei modelli Resort 2022 offerti alle clienti da Ermanno Scervino, la cui creatività si è ispirata stavolta al tema del viaggio. Intatta, per il marchio, l’artigianalità e il controllo della filiera per un prodotto totalmente Made in Italy
A sinistra, due dei modelli Resort 2022 offerti alle clienti da Ermanno Scervino, la cui creatività si è ispirata stavolta al tema del viaggio. Intatta, per il marchio, l’artigianalità e il controllo della filiera per un prodotto totalmente Made in Italy

E’ un laboratorio di eccellenze, un hub di assoluto Made in Italy. Si chiama Il salotto di Milano e l’indirizzo è prestigioso: Corso Venezia 7, Casa Barelli. Lo ha fondato un imprenditore triestino, Massimo Colautti, attivo nel campo dell’arredamento navale e della realtà virtuale. A settembre 2019 ha avviato questa nuova sfida, un po’ per passione e molto per convinzione che ci sia bisogno anche nel fashion di tracciare nuove, esclusive strade. Purtroppo per l’arrivo della pandemia Il Salotto di Milano è stato chiuso per mesi, ora la ripartenza venerdi sera con una sfilata sulla spiaggia del Bagno Alpemare, di Andrea e Veronica Bocelli, a Forte dei Marmi, con i marchi di punta dell’offerta preziosa per estro e manualità dei brand scelti da Massimo Colautti per la serata “Un’estate eccellente”.

Con lo styling di Simone Guidarelli e la conduzione gioiosa e competente di una bellissima Jo Squillo che alla fine ha intonato sulla sabbia “Siamo donne” per i 400 ospiti (fra cui Daniela Santanchè tutta di rosso rubino vestita), ecco in passerella tra le tende e le sdraio dell’Alpemare le creazioni di Atelier Angela Bellomo, G.B. Spadafora, Lanificio F.lli Cerruti 1881, Rosalba Valentini, Faggioli Atelier, Temperly London, Pia Laura Capri e i costumi da bagno della giovane designer Ludovica Gualtieri.

"Il Salotto di Milano, al piano nobile del palazzo di Corso Venezia - racconta Colautti - un domani potrebbe trasformarsi in un club. Il nostro è un format che offre servizi a 20 aziende di nicchia e le fa conoscere a un pubblico selezionato"

Eva Desiderio