Degustare cibi, vini e cocktail, incontrare chef e bartender, portarsi a casa suggestioni culinarie da sperimentare oppure indirizzi di locali da provare: sono alcune delle cose che possono accadere a Taste of Milano 2018, che si terrà dal 10 al 13 maggio e che propone una quattro giorni all'insegna del buon mangiare e del buon bere.

TASTE OF MILANO 2018: MANGIARE DAGLI CHEF
La punta di diamante della kermesse, giunta alla sua nona edizione, è la rassegna di piatti d'autore preparati da undici cucine, stellate e non. Potremo assaggiare, in rigoroso ordine alfabetico, le creazioni di Andrea Berton (del ristorante Berton), Stefano Cerveni (Terrazza Triennale), Roberto Conti (ristorante Trussardi alla Scala), Francesco Germani (Balthazar Saint Moritz), Keisuke Koga e Guglielmo Paolucci (Gong), Nobuya Niimori (Sushi B), Denis Pedron e Domenico Soranno (Langosteria), Giuseppe Postorino (Da Noi In), Andrea Provenzani (Il Liberty), Claudio Sadler (ristorante Sadler), Luca Seveso e Giuseppe Rossetti (Maio Restaurant).

TASTE OF MILANO 2018: PIZZA E CHEF
Uno spazio apposito è dedicato al connubio fra pizza e alta cucina: per la prima volta, Taste of Milano mette sugli allori l'incontro tra due modi diversi di intendere il cibo, entrambi capaci di puntare all'eccellenza. Per l'occasione, potremo assaggiare i piatti nati dal dialogo fra gli chef Iside de Cesare, Marco Mattana, Giulio Coppola e Fabrizio Sepe, e i maestri pizzaioli Corrado Scaglione, Antonio Falco e Francesco Vitiello.

TASTE OF MILANO 2018: BERE
Non potevano mancare all'appello vini, cocktail e birra. Ci saranno bottiglie in esposizione, ma anche degustazioni guidate e brevi corsi. Piccolo neo: il settore delle birre non sarà rappresentato dalle artigianali, bensì da un marchio industriale, realtà comunque capace di lavorare bene, ma che è meno in linea con lo spirito di chef e pizzaioli.

TIFOSERIE, BAMBINI E SOCIAL
Tra le altre occasioni di divertimento e/o di assaggio, segnaliamo anche un'area apposita dove si scontreranno approcci opposti alla cucina, per esempio mettendo in competizione cotoletta alta e bassa, oppure colazione dolce e salata: al pubblico la possibilità di partecipare alle sfide, o anche di assistere dagli spalti tifando il piatto preferito (o la squadra preferita). Ai bambini è dedicata un'area apposita, nella quale potranno mettere “le mani in pasta” sotto un'attenta supervisione, mentre gli amanti del cibo sui social network potranno farsi dare alcune dritte su come fotografare al meglio i piatti.

INFORMAZIONI DI BASE
QUANDO
Da giovedì 10 a domenica 13 maggio 2018.

DOVE
A Milano, presso lo spazio The Mall, in Porta Nuova.

BIGLIETTI
Ci sono quattro tipologie di biglietti, che danno accesso a differenti spazi ed eventi: entrando come singoli si va dai 18 ai 70 euro, a seconda di quello che vogliamo fare. C'è anche un biglietto cumulativo per due persone, che si chiama Esperienza Deluxe e costa 170 euro in totale.

Leggi anche:
- Gli animali in via d’estinzione si aiutano (anche) con i liquori
- Berresti un cocktail alla Mortadella Igp?
- Dieta: mangiare pasta aiuta a dimagrire