Stanley Tucci
Stanley Tucci

Stanley Tucci ha rivelato di avere avuto un cancro, tre anni fa, e per la prima volta ha raccontato la sua esperienza nel corso di un'intervista concessa al magazine in lingua inglese Vera. Le cure cui si è sottoposto sono state pesanti, ma hanno ottenuto il risultato sperato e ora "è molto improbabile che il tumore possa ripresentarsi".


Stanley Tucci ha avuto un tumore

Newyorkese classe 1960, Stanley Tucci è uno degli attori hollywoodiani più amati e anche uno dei più talentuosi, come ha dimostrato nei film 'Il caso Spotlight', 'Amabili resti' (che gli ha procurato una nomination agli Oscar), 'Julia & Julia', 'Il diavolo veste Prada' e via così fino a superare i 130 crediti in una carriera che non accenna a fermarsi.

Tre anni fa, però, ha vissuto un momento di grande difficoltà e paura. È accaduto quando gli è stato diagnosticato un tumore alla base della lingua che "era troppo grande per essere rimosso chirurgicamente" e che di conseguenza è stato trattato con "alte dosi di radiazioni e chemioterapia". Un'esperienza che spaventerebbe chiunque, e che lui ha affrontato con il peso di avere negli occhi quanto accaduto alla sua prima moglie Kathryn Spath, morta di cancro al seno nel 2009: "Guardarla sottoporsi a tutti quei trattamenti per anni è stato orribile". In ogni caso, non si è tirato indietro: "I miei figli sono stati forti, ma per loro è stato un periodo difficile. Per sei mesi ho dovuto nutrirmi attraverso un sondino naso-gastrico e per un pelo ho rischiato di perdere la cerimonia di diploma di scuola superiore dei gemelli".

A distanza di tempo Stanley Tucci può dire che "è molto improbabile che il tumore si ripresenti" e che "il cancro ti fa sentire più spaventato e meno spaventato nello stesso momento". E anche: " Mi sento molto più vecchio di quanto mi sentissi prima di ammalarmi. Ma ho ancora voglia di guardare avanti e fare cose". E a proposito di "fare cose", lo vedremo presto su grande schermo nel film 'The King's Man - Le origini' (a fine dicembre 2021 nelle sale), poi nelle serie TV 'La fortuna' (attualmente in montaggio), 'Citadel' (in fase di riprese), 'Inside Man' (pure questa in fase di riprese) e nel lungometraggio 'The Man Who Saved Paris' (in pre-produzione).