Canale 5, il pomeriggio a Myrta Merlino. Pier Silvio Berlusconi: “Barbara D’Urso? Voleva la prima serata, ha rifiutato un contratto biennale”

Per Bianca Berlinguer pronto un programma su Rete 4

Pier Silvio Berlusconi

Pier Silvio Berlusconi

Tanto tuonò che arrivò... Myrta Merlino. Sarà nella prossima stagione sarà al timone del pomeriggio quotidiano di Canale 5. Che non si chiamerà Pomeriggio Cinque. Sarà lei, quindi, il dopo Barbara D'Urso per Mediaset. Sfumata la pista che portava ad Alessandra Viero, giornalista di Quarto Grado.

Ecco i palinsesti Mediaset per la prossima stagione: Bianca Berlinguer è destinata a Rete4 insieme a Nicola Porro. Confermate tutte le produzioni di Maria De Filippi per Canale 5. Con un'aggiunta: la versione invernale di Temptation Island.

Approfondisci:

Testamento Berlusconi, svelato il contenuto. A Fascina 100 milioni, 30 a Dell’Utri

Testamento Berlusconi, svelato il contenuto. A Fascina 100 milioni, 30 a Dell’Utri

Promosso Enrico Papi, che dopo l'esperienza da opinionista all'Isola dei Famosi avrà un programma tutto suo. Ovvero quel ‘La pupa e il secchione’ che ha necessariamente bisogno di essere rivitalizzato per non diventare un flop evidente e quindi non rischiare la chiusura definitiva. Confermata Michelle Hunziker con il suo 'Michelle impossibile', conferma anche per 'Zelig'. 'Diritto e rovescio' e 'Quarta repubblica' saranno mantenuti, mentre Gianluigi Nuzzi sarà titolare di un nuovo programma.

Su Italia 1 grande ritorno dopo molti anni: La Talpa. Confermati anche l'Isola dei Famosi e il Grande Fratello Vip: il secondo condotto da Alfonso Signorini, il primo dovrebbe vedere la conferma di Ilary Blasi. "Noi siamo soddisfatti di lei – ha commentato Pier Silvio Berlusconi -. Potrebbe essere che nell'incastro dei palinsesti. L'isola slitti nei programmi di stagione". Non avrà trasmissioni Mediaset nella prossima stagione Belen Rodriguez. A proposito, a prendere il posto della showgirl argentina a ‘Le Iene’ sarà Veronica Gentili. Confermati Pio e Amedeo al timone di ‘Felicissima Sera’. Prevista anche una serata karaoke speciale all’Arena di Verona.

"Bianca Berlinguer è una persona con cui si è instaurato un rapporto vero e di fiducia. Con lei poi dovrebbe arrivare anche Mauro Corona, che io non vedo l'ora di conoscere. Andrà in onda di sera su Rete4, presumibilmente al martedì, spostando Mario Giordano al mercoledì, ma è ancora da decidere. E poi ci sarà un'alternanza con Nicola Porro nell'access – ha aggiunto -. Io credo che questa sia un'operazione importante che potrà accrescere il peso della nostra rete dell'informazione”.

"E' un grandissimo piacere e onore, ospitare e mandare in onda su Canale 5 il primo speciale televisivo che nasce dallo spettacolo di Checco Zalone. Verrà mandato in onda da metà ottobre a novembre. Lui e' un colpo di luce" ha detto. Lo spettacolo di Zalone si chiamerà Amore+Iva. Poi, spazio per il presentatore con 40 anni di carriera, Gerry Scotti. "Gerry dalla prossima stagione avra' due programmi nuovi, una versione evoluta di Io canto, che sia chiama Io canto generation, con un casting di ottimo livello. E poi nell'arco della stagione, tra l'autunno e la prossima primavera ci sara' una nuova edizione della Ruota della fortuna" che ricorderà il "nostro caro Mike".

Inevitabile alla presentazione dei palinsesti Mediaset anche un passaggio su Barbara D’Urso, grande esclusa della prossima stagione televisiva. Pier Silvio Berlusconi si è detto deluso dal “gran rifiuto”. Barbara D’Urso avrebbe infatti detto no a un contratto biennale proposto da Mediaset. La conduttrice aveva richiesto un programma di prima serata, ma le è stato risposto picche: “Non possiamo promettere prime serate di cui non abbiamo un format - ha spiegato Berlusconi –. Ringrazio Barbara per la professionalità e l'impegno. Ci ha chiesto un rinnovo di due anni con la garanzia di un prime time almeno all'anno. Ci siamo resi conto che forse le stava stretto solo lo spazio di Pomeriggio 5. Volendo cambiare la linea pomeridiana, abbiamo preferito interrompere a dicembre con chiusura contratto. Una discontinuità dopo tanti anni farà bene anche a lei. Non è una punizione, è solo un passaggio per andare in una direzione più giornalistica”.

“Passare da Barbara D'Urso a Myrta Merlino  ha aggiunto l'ad di Mediaset- va nel senso del prodotto più giornalistico; semplicemente un guardare avanti. Una evoluzione che mano a mano stiamo portando avanti verso contenuti più informativi. Myrta Merlino – ha concluso- farà giornalismo popolare di qualità".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro