Giovedì 20 Giugno 2024
CRISTIANA MARIANI
Spettacoli

Isola dei Famosi 2024, le pagelle della prima puntata: Pietro Fanelli gatto in tangenziale, Sonia Bruganelli sabbia nel letto

Lunedì 8 aprile ha preso il via il surviving show condotto da una Vladimir Luxuria promossa a pieni voti

Vladimir Luxuria promossa a pieni voti dopo la prima puntata dell'Isola dei Famosi 2024

Vladimir Luxuria promossa a pieni voti dopo la prima puntata dell'Isola dei Famosi 2024

Le pagelle della prima puntata dell'Isola dei Famosi 2024 vedono già alcuni protagonisti. Lunedì 8 aprile ha preso il via il surviving show condotto per la prima volta da Vladimir Luxuria.

Vladimir Luxuria: Ossigeno. Si misgendera da sola cominciando con un "Mi sento messo in gara" e durante la puntata ogni tanto confonde generi vari, ma più che promossa. Quel "Gettati, ma non buttarti via" a Matilde Brandi già la rende unica. Ma poi parafrasa Stefano Benni, ma vi rendete conto di chi abbiamo davanti? Finalmente una puntata senza volgarità, senza doppi sensi.

Approfondisci:

Concorrenti Isola dei Famosi, quanto guadagnano a settimana e come rimanere il più possibile

Concorrenti Isola dei Famosi, quanto guadagnano a settimana e come rimanere il più possibile

Elenoire Casalegno: voto Bentornata. Sveglia, presente, mai sopra le righe, perfettamente in linea con la conduttrice nonostante il delay di audio inevitabile del collegamento fra Italia e Honduras. Ci voleva proprio.

Sonia Bruganelli: voto Sabbia nel letto. Si mostra sin da subito di una simpatia rara. Così rara che infatti non c'è. "Ho scelto io Greta per 'Ciao Darwin', le voglio bene. Qualcosa di buono avrà, no?": sempre più affabile. Si dà veramente da fare per far rimpiangere una sedia vuota qualsiasi.

Matilde Brandi: voto Francesca Cipriani. Grazie. La sua scenata isterica già sull'elicottero ci fa capire che finalmente c'è del trash. Certo, Francescona nostra ci avrebbe fatto aspettare quei bei 18-20 minuti e abbassare al minimo il volume del televisore per le sue urla animalesche, ma dobbiamo accontentarci.

Pietro Fanelli: voto Apatia portalo via. Già abbiamo capito chi dovrà essere cacciato dal gioco. E' nato stanco, sembra un Leopardi che non c'entra nulla con la poesia e con l'arte. Insomma, solo pesantezza. Ma che è sto muso lungo? Manco Montale. "Mi sento un'opera d'arte ambulante". Astratta. Molto astratta.

Khady Gueye: voto Pane al pane. Già la apprezzo: non le manda a dire e smaschera l'insostenibile Pietro Fanelli. Si assume le proprie responsabilità, non si nasconde. Già mi piace.

Artur Dainese: voto Bisogna saper perdere. Lo cantava Shel Shapiro e lui dovrebbe ascoltarsi bene questo brano. Non gli va giù nessuna nomination, nessuna sconfitta. A sto punto dategli direttamente il trofeo della vittoria così non punta i piedi. Arturino, mia nipote Giorgia di due anni e mezzo reagisce meglio. Un bel po’ meno, ma veramente un bel po’ dai.

Joe Bastianich: voto So’ figo, so’ bello, so’ fotomodello. Anche meno dai. Arriva sull’isola credendosi un guru in stile Massimiliano Varrese al Grande Fratello. Ecco, appunto. Abbiam beccato quello giusto. Vola basso, zio.

Dario Maltese: voto Prontooo, prontooo. “Luce, in tanti non ti sopportano. Temi la nomination?” chiede a Caponegro. “No, ma chi non mi sopporta?” domanda lei. E infatti nessuno ha dichiarato di non sopportarla. Cominciamo bene. “Edoardo sei pronto a cucinare per i naufraghi?”: uh che domanda compromettente. Altra sedia vuota, grazie. 

Edoardo Franco: voto Dieci, cento, mille. “Fai anche lo psicologo?” incalza Grimilde Bruganelli. “No, vado dallo psicologo” risponde lui, spostando l’attenzione e togliendo i riflettori da lei. Applausoni.