Sanlorenzo consolida la strategia green sottoscrivendo un accordo per lo sviluppo della tecnologia fuel cell a metanolo (le pile-combustibile per la generazione di energia elettrica a bordo) e due contratti di sviluppo ed acquisto di sistemi di nuova generazione diesel elettrici e ibridi. Il patto è con Siemens Energy (azienda leader mondiale nelle tecnologie energetiche). Obiettivo: ridurre significativamente l’impatto degli yacht sull’ecosistema marino, con significativi benefici in termini di sostenibilità ambientale. Più in particolare, la tecnologie fuel cell permette all’imbarcazione di generare energia elettrica a motori e generatori spenti, andando ad ampliare in modo significativo il tempo di permanenza in rada e di manovra senza consumo di combustibile diesel.

La partnership è stata tenuta a battesimo il 6 settembre scorso con l’annuncio al Salone di Cannes. Massimo Perotti, presidente e chief executive officer di Sanlorenzo, è lo specchio della soddisfazione: "Unendo le rispettive esperienze e risorse potremo rispondere al meglio alle sfide nell’ambito della sostenibilità, sviluppando per primi una nuova generazione di tecnologie che segnerà un importante cambio di rotta nel settore delloyachting". Rilancia Ermanno Delogu, country business unit head di Siemens Energy: "Insieme a Sanlorenzo, supportiamo i nostri clienti nel loro cammino verso un futuro più sostenibile. Abbiamo il know-how e le tecnologie innovative per trasformare insieme le idee in realtà, con l’obiettivo di giocare un ruolo da protagonisti nel settore dello yachting".